Come prevenire una congestione in acqua

Guida Guida

E' giusto aspettare qualche ora dopo mangiato prima di fare il bagno? Cosa provoca una congestione? Ecco i consigli degli esperti per non correre rischi!

Uno dei rischi a cui si è maggiormente esposti in estate è la congestione digestiva. Alla base della congestione vi è uno sbalzo termico che provoca un blocco intestinale.

Quando ci si tuffa in mare a stomaco pieno si sottopone l’organismo ad un repentino cambiamento di temperatura e, il sangue, impegnato nei processi digestivi, viene dirottato su altri organi per far fronte a sforzi fisici e affinchè venga mantenuta la temperatura basale.

Tutto questo causa uno squilibrio circolatorio e al blocco del sistema digerente.

I consigli per prevenire una congestione in acqua

  •  meglio evitare di bere alcol (o solo in piccole quantità) prima di entrare in acqua
  • è bene attendere 2 o 3 ore prima di fare il bagno dopo un pasto completo
  • aspettare 1 o 2 ore se si è consumato uno spuntino leggero

I tipici sintomi di una congestione digestiva sono mal di stomaco, dolori addominali, nausea e vomito
In alcuni casi è possibile una perdita di sensi e in rare occasioni il malore può portare anche al decesso.

Ecco come comportarsi se una persona è colpita da congestione:

  • In attesa che arrivi un medico è bene stendere la persona supina e alzargli le gambe di 20-30 cm con un asciugamano arrotolato
  • Può essere utile bagnare la fronte con un po’ d’acqua
  • Può servire fare bere un po’ di acqua zuccherata ma non in caso di svenimento per evitare il soffocamento

Per ulteriori consigli leggete anche come vivere il mare in sicurezza

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI