Come scegliere la contraccezione: il computerino

Guida Guida

La contraccezione con metodi naturali prevede anche l'uso di un computerino. Ma come funziona?

Esistono metodi di contraccezione naturale che non sono invasivi in nessun modo per l’organismo. Il loro margine di errore è comunque alto e non proteggono dalle infezioni e malattie sessualmente trasmissibili.


Conosciamo il metodo Ogino Knaus, il metodo Billings e il coito interrotto ma tra i metodi naturali vi è anche il computerino

  • Il computerino consente di identificare in modo preciso il picco di LH (ormone lutenizzante) urinario che, quando si innalza, segnala l’imminente ovulazione dando quindi una stima dei giorni fecondi.
  • E’ un sistema in grado di monitorare i livelli ormonali e “predire” quando si possono avere rapporti sessuali senza utilizzare il contraccettivo perché non c’è rischio di rimanere incinta o usato quando al contrario si desidera avere un bambino.

Come funziona?

  • Il mini computer portatile è tarato sul ciclo della donna, in modo personalizzato, e, acceso tutte le mattine, indica se in quel giorno si devono analizzare le urine.
  • Se è così, si utilizza un test stick apposito posizionandolo, poi, in una sezione del computerino per l’analisi.
  • Sul display comparirà una luce verde se si possono avere rapporti sessuali senza rimanere incinta o rossa se il periodo è fertile.
  • Il computerino in genere tiene i conti sia della cellula uovo sia del grado di sopravvivenza degli spermatozoi.

Il computerino può essere utilizzato anche da donne con cicli irregolari

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI