Grana Padano contro l'ipertensione? Studio italiano dimostra l'efficacia

Notizia Notizia

La lotta all'ipertensione si combatte anche a tavola. Scopri i benefici del Grana Padano! 

Grana Padano contro l'ipertensione? Studio italiano dimostra l'efficacia

L'ipertensione si combatte anche a tavola. Una buona regola è, ad esempio, non esagerare con il sale aggiunto e gli alimenti ricchi di sodio.

Avreste però mai pensato che fra gli ingredienti che aiutano a combattere l'ipertensione ci fosse anche il Grana Padano?

A dimostrare le sue proprietà ipotensive è uno studio italiano condotto dagli esperti dell'Unità di Ipertensione dell'Ospedale “Guglielmo da Saliceto” e dell'Università Cattolica di Piacenza.

Lo studio, presentato al 31mo Convegno Scientifico Annuale dell'American Society of Hypertension (ASH), ha previsto che 30 adulti alle prese con l'ipertensione mangiassero circa 30 grammi al giorno di Grana Padano o di un altro formaggio per 2 mesi.

Le misurazioni della pressione sanguigna hanno svelato che:

il consumo di Grana Padano riesce a ridurre la massima di 7-8 mmHg e la minima di 5-7 mmHg

Gli effetti sono simili a quelli che ci si aspetterebbe con i farmaci antipertensivi”, ha spiegato Giuseppe Crippa, primo nome dello studio, pubblicato su Jash, il Journal of the American Society of Hypertension.

In effetti alla loro base ci sarebbero dei tripeptidi che si formano durante la stagionatura del Grana Padano, frammenti di proteine prodotti con la fermentazione del latte che esercitano una potente attività di inibizione nei confronti dell'enzima ACE, bersaglio di diversi farmaci antipertensivi.

Questi pepetidi non erano presenti nel formaggio usato come "placebo", e potrebbero quindi essere i principi attivi alla base dell'effetto osservato.

Sulla base dei risultati ottenuti, Crippa non sembra avere dubbi: “Aggiungere un po' di Grana Padano a un'alimentazione salutare potrebbe apportare benefici clinicamente significativi in termini di riduzione della pressione del sangue”.


Foto: © Brent Hofacker – Fotolia.com
Fonte: EurekAlert!  

L'importanza del 'doppio cieco'

In questo studio né i ricercatori né i partecipanti sapevano chi stesse assumendo il Grana Padano e chi, invece, il formaggio “placebo”. Questo dettaglio aumenta la forza dei risultati, che non sono stati influenzati dalle aspettative dei soggetti coinvolti. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI