Omeopatia, attenzione alle interazioni

Guida Guida

L'omeopatia propone rimedi per moltissimi problemi di salute. Scopri come evitare di annullarne l'effetto!

L'omeopatia è una delle medicine complementari più conosciute e utilizzate.

Purtroppo, però, la mancanza di foglietti illustrativi può portare chi vi fa ricorso a compiere errori inconsapevoli che possono compromettere l'efficacia del rimedio assunto.

Alcune sostanze possono ridurre o addirittura annullare l'effetto dei medicinali omeopatici

A parlarne è Roberto Pulci, esperto di omeopatia del Centro ospedaliero di Medicina Integrata dell'Ospedale di Pitigliano, spiegando che quelli sulle possibili interazioni sono fra i chiarimenti più frequenti poste dai pazienti riguardo l'assunzione di rimedi omeopatici.

Un'informazione utile in tal senso riguarda le sostanze dai sapori forti.

Secondo l'esperto è necessario evitare di assumere i rimedi omeopatici insieme, ad esempio, alla liquirizia.

Ancora meno indicata è l'assunzione contemporanea di medicinali omeopatici e menta, che potrebbe anche annullarne l'effetto.

La mancanza di informazioni non finisce però qui.

Molti pazienti non sanno quando è meglio assumere i rimedi omeopatici

Pulcri ricorda che è preferibile assumerli lontano dai pasti, sottolineando però che un eventuale errore non compromette l'efficacia della terapia.

L'assunzione, precisa l'esperto, deve avvenire lasciando sciogliere i granuli sotto alla lingua, in modo da migliorarne l'assorbimento.

In alternativa è possibile sciogliere i granuli in poca acqua.

In tutti i casi è bene seguire scrupolosamente le indicazioni del medico omeopata che ha prescritto il rimedio: proprio per la natura stessa della medicina omeopatica, basata su un approccio olistico al problema di salute, le indicazioni per il trattamento dovrebbero essere molto dettagliate e riguardare non solo la posologia, ma anche la sequenza di assunzione dei diversi rimedi.

Foto © Swapan - Fotolia.com
Fonte: RaiNews 

Il problema della manipolazione

 In passato veniva spesso indicato di non toccare assolutamente i granuli omeopatici con le mani per evitare di inattivarli. Oggi, però, i nuovi materiali utilizzati, più porosi, vanificano il problema.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI