Come ridurre lo stress da lavoro con rimedi naturali

Guida Guida

Rimediare allo stress da lavoro con l'aiuto della natura: yoga, tisane rilassanti a base di valeriana e automassaggi per ritrovare la tranquillità e recuperare le forze.

Fuori piove, un’autista frettoloso decide di giocare con le pozzanghere e rovinare il tuo outfit autunnale più bello, ancora prima di arrivare in ufficio: giornate frenetiche e impegni improrogabili che si sovrappongono sono all’ordine del giorno, in un turbinio di emozioni e stress che spesso porta a vivere male gli avvenimenti della giornata.

Sindrome da burn out: con questa espressione gli esperti definiscono il cosiddetto esaurimento nervoso dovuto agli eccessivi impegni lavorativi, che portano irrimediabilmente a situazioni di stress al limite della tolleranza. Ad essere colpiti non sono solamente importanti manager, imprenditori o personalità dell’alta finanza: questo stato di alta irritabilità può colpire ogni lavoratore.

Sintomi e cause dello stress da lavoro

Foto © Alliance – Fotolia.com 

Affaticamento, malessere a livello psicologico, ansia, nervosismo e una continua sensazione di disagio sono i primi campanelli d’allarme cui prestare particolare attenzione: combinando questi sintomi a una dieta non equilibrata (dettata da ritmi lavorativi serrati) e a un’assunzione eccessiva di bevande a base di caffeina come caffè, tè ed energy drink si può rischiare seriamente di compromettere la salute (sia psicologica che fisica) di ogni lavoratore.

Sicuramente si tratta di un mix di variabili, che possono essere molto diverse tra loro: freddi rapporti con i colleghi, tensioni con i superiori, sporadici litigi in famiglia sono in grado di creare piccole (ma rilevanti) situazioni di stress che, combinate a cause di forza maggiore (come ad esempio una brutta giornata di pioggia o il treno per andare a lavoro in ritardo di 30 minuti) possono portare all’esaurimento immediato della pazienza, trasformando una persona attiva e positiva in una negativa e dall’atteggiamento passivo/aggressivo.

Naturalmente anche il tipo di lavoro svolto ha la sua importanza. Andare a lavoro felici spesso è una prerogativa di pochi: infatti nella maggioranza dei casi le persone sono costrette a fare lavori che spesso non coincidono con quelle che sono le proprie passioni e aspirazioni; fare un lavoro d’ufficio quando in realtà si vorrebbe aprire un bistrot a Parigi è sicuramente motivo di stress, una situazione in grado di creare ulteriore negatività.

Il disagio accumulato a causa dello stress da lavoro ovviamente influenza anche il mondo al di fuori del proprio ufficio: dopo 9 ore passate tra ansie e nervosismi anche l’accoglienza più calorosa sarà poco d’aiuto, perché l’individuo (che sente il peso del mondo su di sé) non è poi in grado di condividere e vivere differentemente la sfera lavorativa da quella famigliare, trasformando i suoi problemi in problemi di tutto il nucleo famigliare.

Quali sono i rimedi naturali?

Uno dei principali fattori che determina queste situazioni di intolleranza è la mancanza di tempo da dedicare alla propria persona: fare tardi in ufficio, accontentarsi di pranzi frugali significa soprattutto mettere da parte sé stessi. Nonostante il carico di responsabilità che una vita adulta comporta è bene riconoscere i limiti che hanno il nostro corpo e la nostra mente: una volta raggiunto il punto massimo di sforzo a cui possiamo sottoporci è bene porre dei confini, ritagliandosi del tempo da dedicare alla propria persona.

Sono diversi i metodi naturali per combattere l'ansia da stress, un aiuto efficace che combina salute della mente e del corpo arriva dallo Yoga, disciplina antica a cui dedicare anche solo mezz’ora la sera, nel completo relax del silenzio e della solitudine, essenziali per affrontare al meglio le routine più dure. Grazie al web è possibile seguire brevi (ma efficaci) lezioni di yoga comodamente a casa: video tutorial creati ad hoc per rimediare naturalmente al malessere accumulato durante la giornata.

Foto © EpicStockMedia – Fotolia.com

Sicuramente tisane e decotti naturali possono aiutare a combattere lo stress, sia durante il giorno sia prima di andare a dormire: un infuso casalingo a base di melissa può allievare l’acidità dettata da situazioni di stress, soprattutto se assunta dopo cena. Anche la valeriana viene utilizzata spesso come rimedio naturale per ovviare a situazioni di stress, senza utilizzare medicinali: se una corsa al parco è in grado di rilasciare endorfine e scaricare la tensione accumulata durante il giorno, un rimedio naturale a base di valeriana allenta la pressione, rilassa i muscoli e vi accompagna al sonno liberi dalla tensione giornaliera.

Foto © dutchlight – Fotolia.com

Da non sottovalutare poi la conoscenza del proprio corpo, e quindi dei propri punti deboli: un fisico spossato, contratture, mal di schiena e rigidità nella zona lombare contribuiscono in maniera significativa all’accumulo di agitazione. L’automassaggio può diventare un alleato prezioso: la costanza e una maggiore consapevolezza di pregi e difetti del proprio corpo possono aiutare a combattere la sindrome da burn out, soprattutto nelle prime fasi, in cui è necessario riconoscere i sintomi per contrastarli ed evitare di trasformare lo stress in una vera e propria malattia, che comporta naturalmente il consulto (molto dispendioso) di dottori e psicologi.

I ritmi frenetici e l’accumulo di impegni non dovrebbero mai diventare una priorità assoluta ma lasciare spazi (seppur piccoli) a relax e cura della propria persona: le tanto agognate vacanze sono l’esempio lampante di come i break e le lunghe pause siano fondamentali, non solo per ricaricare le batterie ma anche per ritrovare passioni, hobby e la calma con cui dovremmo vivere la vita tutti i giorni.

Negli ultimi anni, a conferma di questa necessità, sono sempre più comuni le cosiddette vacanze digital detox: una o più settimane dedicate alla “disintossicazione” dal mondo della tecnologia. Smartphone e tablet ci permettono di connetterci da ogni angolo del mondo, e questo può avere un impatto negativo anche sulle vacanze: spesso capita in spiaggia sotto l’ombrellone di voler controllare la mail, o i profili social, per assicurarsi che tutto stia andando per il verso giusto. Se durante l’anno si accumula molto stress da lavoro è bene staccare definitivamente dalla tecnologia legata all’ufficio, non controllare la mail e godersi il meritato relax.

Foto © Marek - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI