Come proteggere mani e piedi dal freddo

Guida Guida

Con le basse temperature screpolature, secchezza e geloni sono in agguato. E' bene proteggere mani e piedi dal freddo

I piedi e le mani sono le parti del corpo più esposte al freddo anche se coperti. In questo periodo dell’anno è importante proteggerli dai geloni e da tutti i rischi causati dalle basse temperature.


Quando la pelle si raffredda tantissimo, si intorpidisce e diventa pallida (gelone). Le zone più colpite sono di solito quelle più piccole come le dita delle mani e dei piedi, il naso, le orecchie, le guance e il mento

Il freddo può danneggiare seriamente la pelle, per questo è importante intervenire in tempo.

  • E’ fondamentale indossare abiti caldi ed evitare di esporsi alle basse temperature troppo a lungo, soprattutto per chi soffre di patologie che influiscono sulla capacità di percepire il freddo o di reagire al freddo come, ad esempio, la disidratazione, il diabete, i problemi circolatori.
  • Il gelone si verifica quando la pelle è arrossata, pallida o giallastra, indurita o cerea. Si ha la sensazione di freddo o bruciore, rigidità muscolare e articolare, nei casi più gravi la formazione di vesciche e un colorito violaceo
  • Il gelone o eritema pernio, può colpire anche calcagni, viso, padiglioni auricolari ma anche ginocchia e glutei.
  • Nel caso di gelone, è bene riattivare la circolazione alternando bagni freddi e caldi per pochi minuti.
  • Usare l’olio extravergine di oliva per rendere per ammorbidire la pelle delle mani con un massaggio
  • Anche i detergenti o i detersivi che vengono a contatto con le mani possono costituire un serio pericolo; meglio scegliere prodotti delicati a ph neutro o acido
  • E’ bene asciugare con cura le mani e usare una crema
  • Il freddo provoca secchezza e altera la circolazione sanguigna. Per i piedi si consigliano pediluvi con acqua tiepida e l’applicazione di una crema emolliente
  • Tra i rimedi naturali vi sono le proprietà terapeutiche della cipolla che va applicata cruda (triturata o frullata) sulla parte dolente con una garza o pellicola trasparente
  • Naturale anche la crema al ginepro che ha un’azione stimolante e tonificante
  • Se compaiono ferite è bene rivolgersi al proprio medico per tempo prima che insorgano infezioni e complicazioni
  • Anche con l’alimentazione giusta si possono prevenire i fastidi che colpiscono la pelle quando fa troppo freddo.
  • Infatti, in inverno, con il freddo, la pelle si assottiglia e diventa più sensibile. Si consigliano cibi ricchi di vitamina C per rendere le pareti dei vasi sanguigni più elastiche.

Leggete anche come combattere il freddo: i consigli del Ministero della Salute

Foto tratta da Photopin By Orangeacid
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI