Come scegliere l'integratore giusto per combattere la cellulite

Guida Guida

La pelle a buccia d'arancia si combatte anche dall'interno con sostanze mirate. Ecco alcuni consigli

Il caldo mette a nudo il corpo e soprattutto l’odiata cellulite. Per combattere davvero la pelle a buccia d’arancia servono terapie, creme e integratori mirati che funzionano davvero oltre ad uno stile di vita sano e un’alimentazione equilibrata.


Nella precedente guida abbiamo descritto come scegliere la crema giusta per il tipo di cellulite, in questa guida, invece, qualche consiglio per combattere la “pelle a materasso” dall’interno.


Va detto che gli integratori possono servire se abbinati alle creme perché creano una maggiore sinergia

 

  • Quando la cellulite è dovuta all’accumulo di grassi, sono utili gli integratori a base di alghe brune in quanto velocizzano il metabolismo delle cellule adipose
  • Per questo tipo di cellulite vanno bene anche gli integratori a base di caffè, tè verde e carbonato di calcio perché sono termogenetici (determinano un aumento di calore e quindi un maggiore dispendio energetico che aiuta a ridurre il tessuto adiposo)
  • Contro la ritenzione idrica si consiglia un integratore a base di bromelina, un enzima diuretico contenuto naturalmente nell’ananas e nel fico d’india
  • Prima di assumere gli integratori è importante prestare attenzione perché possono interferire con alcuni farmaci o con il metabolismo.  Ad esempio, il ginko biloba è sconsigliato in caso di terapie anticoagulanti mentre le alghe brune possono influenzare l’attività della tiroide. Per maggiori informazioni leggete anche la guida su come assumere gli integratori
  • E’ bene, quindi, assumere integratori solo dopo aver consultato un medico.

Gli integratori non vanno presi per più di otto settimane e sono da evitare durante la gravidanza e l'allattamento

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI