Il segreto della dieta perfetta? Il rapporto con il cibo

Guida Guida

Il rapporto con il cibo può essere determinante per dimagrire. Scopri che mangiatore sei e qual è la dieta perfetta nel tuo caso! 

Dimagrire non è sempre semplice e non esiste una dieta perfetta adatta ad ogni persona.

Per identificare quella migliore nel proprio caso bisogna tenere conto di diversi fattori: quelli ormonali, quelli genetici e anche quelli psicologici.

Il rapporto con il cibo è influenzato da ormoni, geni e psicologia, che nel loro insieme spiegano perché si può essere portati a mangiare troppo mandando a monte ogni buon proposito di dieta

Secondo gli esperti delle Università di Oxford e di Cambridge ognuno di noi può appartenere ad una di tre possibili categorie:

  • i “mangioni”: anche di fronte a un buffet all you can eat non si sento mai sazi;
  • gli “affamati”: hanno continuamente fame perché possiedono molti (e non solo uno o pochi) “geni dell'obesità” che aumentano il loro rischio di sovrappeso. In alcuni casi ad esserne influenzata è la personalità, in altri l'appetito, in altri ancora la forza di volontà;
  • gli “emotivi”: si curano con il cibo e mangiano quando non sono felici.

Questa teoria è stata vagliata su 75 volontari – 25 per ogni categoria – in un test durato 3 mesi, ma non solo.

Gli esperti hanno anche messo a punto una dieta specifica per ciascuna tipologia di “mangiatore”.

Ecco qual è la dieta perfetta in base al proprio rapporto con il cibo:

  • I “mangioni” dovrebbero seguire un'alimentazione ricca di cibi ad alto contenuto proteico, come le carni, il pesce e i legumi, mentre dovrebbero ridurre il consumo di alimenti ad elevato contenuto di carboidrati, come il pane bianco e le patate. In questo modo vengono stimolati opportunamente gli ormoni presenti nell'apparato digerente.
  • Chi ha sempre fame potrebbe trovare una soluzione nella dieta 5:2, che prevede di non superare le 800 calorie quotidiane solo per 2 giorni in una settimana e di mangiare a piacere durante gli altri 5 giorni.
  • I mangiatori emotivi potrebbero invece trovare beneficio nel supporto da parte di altre persone in modo da evitare di rifugiarsi nel cibo. Quello proposto dagli esperti di Oxford e Cambridge è un approccio simile al modello Weight Watchers.


Foto Credit: © puhhha - Fotolia.com
Fonte: Daily Mail

Attenzione al fai da te

Esistono molte diete “alla moda” che promettono di far perdere molti chili in poco tempo, ma per non rischiare di mettere in pericolo la salute è meglio evitare il fai da te e chiedere consiglio a un esperto di alimentazione. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI