Cuore, ecco i super broccoli che riducono il colesterolo cattivo

Guida Guida

Una nuova varietà di broccoli aiuta a ridurre il colesterolo cattivo. Scopri di cosa si tratta!

I broccoli sono noti per le loro proprietà salutari.

La loro arma segreta è la glucorafanina, una molecola che aiuta l'organismo a regolare il metabolismo cellulare.

Oggi una nuova varietà di questi ortaggi promette di aiutare a difendere la salute del cuore.

Introdurre nella propria alimentazione il broccolo Beneforté può aiutare a ridurre del 6% i livelli di colesterolo LDL, quello “cattivo”

Il broccolo in questione è una varietà ottenuta tramite tecniche di incrocio tradizionale ed è caratterizzato da livelli di glucorafanina da 2 a 3 volti superiori rispetto alle altre varietà.

I suoi benefici in termini di colesterolo sono stati analizzati dal britannico Institute of Food Research e dai ricercatori dell'Università di Reading in uno studio pubblicato sulla rivista Molecular Nutrition and Food Research.

In 2 esperimenti separati i ricercatori hanno fatto mangiare ai partecipanti 400 grammi di broccolo Beneforté alla settimana per 12 settimane, al termine delle quali è stata rilevata una riduzione del colesterolo LDL pari a circa il 6%.

Livelli elevati di colesterolo LDL sono un fattore di rischio cardiovascolare e ridurli anche solo dell'1% permette di ridurre dell1-2% il rischio di malattie coronariche

Ma come funziona la glucorafanina?

Ad entrare in gioco sono i mitocondri, le “centrali energetiche” della cellula.

Quando questi organuli non funzionano correttamente, o se le energie disponibili per l'organismo sotto forma di zuccheri o grassi sono troppe, l'energia in eccesso viene convertita in colesterolo.

La glucorafanina è il precursore di una molecola che impedisce che ciò accada, il sulforafano.

Una volta introdotta nell'organismo la glucorafanina viene convertita in sulforafano, e quest'utlimo attiva geni specifici per riequilibrare il metabolismo.

Lo studio sull'efficacia del broccolo Beneforté porta prove a sostegno del fatto che questa catena di eventi porti alla riduzione della sintesi di colesterolo.

 

Foto Credit: © vgstudio - Fotolia.com
Fonte: Institute of Food Research 

Non solo broccoli

Gli alimenti che aiutano a ridurre il colesterolo sono più di uno. Secondo gli esperti dell'Institute of Food Research includerli tutti nella propria alimentazione, broccoli compresi, potrebbe avere un effetto additivo. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI