Contro l'endometriosi un aiuto dalla pillola

Guida Guida

L'endometriosi è spesso associata a un dolore molto forte. Scopri come combatterlo con l'aiuto della pillola anticoncezionale. 

L'endometriosi colpisce dal 3 al 15% delle donne in età fertile: un possibile indicatore della sua presenza è il dolore pelvico. A soffire di endometriosi è infatti dal 30 al 40% delle donne con problemi di fertilità o con dolore pelvico cronico.

Fortunatamente un modo per contrastare questo dolore esiste.

L'uso della pillola può aiutare le donne affette da endometriosi

A suggerirlo sono gli esperti che si sono riuniti in occasione della tavola rotonda “Donne che soffrono troppo: la gestione del dolore nella vita femminile” organizzata a Milano dalla Sipgo, la Società Italiana per la Psicosomatica in Ginecologia e Ostetricia, in collaborazione con la casa farmaceutica Effik.

Nell'endometriosi porzioni di endometrio – il tessuto che riveste le pareti dell'utero e si sfalda ogni mese producendo le perdite mestruali – si impiantano su altri organi, ad esempio su un ovaio, ma anche sull'intestino.

Durante le perdite del ciclo anche questi impianti anomali si sfaldano e sanguinano, causando infiammazioni croniche, aderenze e cicatrici che oltre ad essere associate a dolore possono anche compromettere gravemente la fertilità.

L'assunzione della pillola può aiutare sopprimendo l'ovulazione

In questo modo, ha spiegato Annamaria Mattei, medico ricercatore della Clinica Ostetrico-Ginecologica dell’Università degli Studi di Milano, si riduce il rischio di formazione di endometriomi (una sorta di cisti piene di sangue condensato).

Non solo, la pillola inibisce anche il sanguinamento del tessuto endometriale presente in posizioni anomale, e questo spesso porta a una riduzione del dolore pelvico.

Infine, la pillola svolge un'azione antinfiammatoria.

Nell'insieme, quindi, la contraccezione ormonale può essere consigliata alle donne con endometriosi per contrastare il dolore e proteggere la fertilità.

Foto © Stasique - Fotolia.com 

Dolore mestruale, un problema anche al lavoro

Il dolore mestruale può essere debilitante a tal punto da far perdere a una donna 10 ore di lavoro al mese, e anche le donne che non si assentano corrono il rischio di cali significativi di produttività. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI