Distrofia muscolare, un aiuto dall'alimentazione

Guida Guida

La distrofia muscolare è una grave malattia di origine genetica. Scopri come l'alimentazione può aiutare a migliorare la qualità della vita di chi ne è affetto!

La distrofia muscolare è una malattia che affonda le sue radici nei geni.

E', infatti, a causa di un difetto nel gene che codifica per una proteina presente nelle membrane delle fibre muscolari, la distrofina, che la muscolatura di chi è affetto da questa malattia si indebolisce.

Le conseguenze sono difficoltà di movimento e di deambulazione sempre maggiori, ma non solo.

Anche il cuore e l'apparato respiratorio finiscono per essere coinvolti nel problema.

Secondo gli esperti potrebbe però esserci un modo semplice per contribuire a contrastare l'evoluzione della malattia e migliorare la qualità di vita di chi ne è affetto.

Anche l'alimentazione è un'alleata nella lotta contro la distrofia muscolare

Se ne è parlato a Milano in occasione dell'evento Pianeta Nutrizione & Integrazione - VI Forum Multidisciplinare di Nutrizione, durante il quale i medici dell'ADI (l'Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica,) e gli esperti dell'UILDM (l'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) hanno parlato dei possibili risvolti positivi di un'alimentazione adeguata per chi convive con la distrofia muscolare.

Le potenzialità di una dieta adeguata affondano le loro radici nel fatto che anche infiammazione e stress ossidativo sembrano partecipare allo sviluppo della malattia.

Non a caso, ha fatto notare Annalisa Maghetti, presidente della sezione regionale ADI Emilia Romagna, spesso i pazienti assumono farmaci antinfiammatori e coenzima Q10 per migliorare sintomi e qualità di vita.

Per questo secondo Maghetti anche assumere polifenoli come l'epigallocatechina o il resveratrolo potrebbe rivelarsi utile, così come alimenti dalle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Fra i nutrienti che potrebbero essere utili l'esperta ha citato la creatina, la leucina, la vitamina D e il calcio.

Non solo, una dieta bilanciata dal punto di vista energetico e proteico potrebbe migliorare forza e resistenza dei muscoli e contrastare obesità e osteoporosi che possono complicare i quadro clinico di chi lotta contro questa malattia.

Foto © Comugnero Silvana – Fotolia.com 

L'importanza del consulto medico

Quando si decide di combattere una malattia agendo anche sull'alimentazione è fondamentale seguire le indicazioni del proprio medico e mettere al bando un fai da te che potrebbe rivelarsi molto pericoloso.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI