Attività fisica: le regole dell'esercizio in tempi di crisi

Guida Guida

Per fare attività fisica non è obbligatorio iscriversi in palestra. Scopri le regole per un esercizio fai da te senza rischi per la salute!

L'attività fisica regolare è uno degli aspetti irrinunciabili di uno stile di vita salutare. In tempi di crisi può, però, essere difficile trovare le risorse economiche per iscriversi in palestra.

Secondo i dati della Federazione italiana aerobica e fitness le iscrizioni ai circoli sportivi e alle palestre sono diminuiti del 40%

Per risparmiare molti italiani preferiscono il fai da te e scelgono jogging, bicicletta e altre attività fisiche che si possono praticare senza bisogno di frequentare un centro per il fitness.

Anche in questi casi è importante fare attenzione sia allo svolgimento, sia a come ci si prepara all'attività fisica.

Lo sport fa bene se viene praticato in modo adeguato e con i dovuti accorgimenti

In casa, spiega Alessandro Zanasi, idrologo dell'Osservatorio Sanpellegrino e docente della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Respiratorio dell’Università degli Studi di Bologna, "basta dotarsi di una sedia, un letto o un armadio come sostegni, bottiglie piene d'acqua in plastica come pesi e uno specchio per verificare che ogni esercizio venga svolto in maniera corretta".

Non solo, che venga praticata tra le mura domestiche o all'aria aperta, una corretta attività fisica deve prevedere l'uso di indumenti comodi e di scarpe adatte all'allenamento, in modo da evitare problemi a ginocchia e tendini.

Anche idratarsi in modo corretto è importante

Quando la temperatura esterna è bassa, come accade nei mesi invernali, non sempre abbiamo la percezione di sudare", spiega Zanasi "ma non dobbiamo farci ingannare in quanto il nostro fisico perde comunque acqua e sali minerali che vanno pertanto opportunamente reintegrati attraverso una corretta idratazione".

Tra i minerali più importanti che possono essere persi con la sudorazione sono inclusi il calcio, il ferro, il magnesio e il potassio, tutti presenti anche nella semplice acqua minerale.

Per reintegrare i fluidi persi non è quindi indispensabile bere integratori ed è sufficiente seguire le regole di una corretta idratazione durante lo sport:

  • compensare adeguatamente le perdite di liquidi, prestando più attenzione quando lo sforzo è più prolungato;
  • bere regolarmente durante l'esercizio, anche prima che compaia la sensazione di sete;
  • ogni 15-20 minuti dovrebbero essere bevuti circa 200 ml di acqua, meglio se non troppo fredda, in modo da mantenere i giusti livelli di liquidi e minerali;
  • le perdite di liquidi devono essere compensate completamente solo dopo aver terminato gli esercizi.


Foto: © apops - Fotolia.com
Fonte: Gruppo Sanpellegrino

Per mantenersi in forma sono sufficienti 30 minuti di attività fisica al giorno, raggiungibili anche grazie alle occasioni di movimento offerte dalla vita quotidiana, come portare il cane a fare una passeggiata o fare le scale anziché prendere l'ascensore.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI