Probiotici, la ricerca si sposta nello spazio

Guida Guida

I probiotici proteggono la salute intestinale, ma non solo. Scorpi dove è arrivata la ricerca!

I probiotici sono preziosi alleati della salute.

Naturalmente presenti nell'intestino, questi microorganismi possono essere assunti sotto forma di alimenti funzionali o integratori che aiutano a garantirsi una flora intestinale in salute, presupposto fondamentale per aiutare l'organismo a proteggersi dalle infezioni.

Nonostante negli ultimi anni le informazioni sui loro benefici e il ruolo svolto nell'organismo siano cresciute esponenzialmente, la ricerca non accenna ad arrestarsi, anzi, i prossimi passi nel settore si compiranno addirittura nello spazio.

Grazie all'Agenzia Spaziale Giapponese (JAXA) i ricercatori potranno studiare l'effetto dei probiotici sul sistema immunitario e sul microbiota intestinale sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS)

La situazione vissuta dagli astronauti è ideale per questo tipo di studi perché porta a un indebolimento delle difese immunitarie, ma non solo.

Il forte stress a cui sono sottoposti gli astronauti, insieme all’assenza di gravità, porta infatti a un’alterazione dell’equilibrio del microbiota intestinale, con un aumento dei batteri aerobi patogeni, che normalmente popolano il nostro intestino ma sono inoffensivi, e una riduzione dei batteri anaerobi 'buoni' che hanno il compito di controllarli e mantenerli sotto il livello di pericolosità”, spiega Lorenzo Morelli, Direttore dell’Istituto di Microbiologia della Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università Cattolica di Piacenza.

I probiotici”, continua Morelli, “consentono di reintegrare quei batteri 'buoni' che aiutano il nostro organismo a difendersi dalle infezioni e che durante le missioni spaziali non possono essere assunti attraverso gli alimenti”.

Questo studio ci darà un’ulteriore conferma, pur in una situazione estrema, di come lo stress abbia un forte impatto a livello intestinale e di come l’assunzione di probiotici possa essere d’aiuto”.

I risultati saranno particolarmente interessanti per capire su quali gruppi batterici patogeni i probiotici hanno maggiormente effetto e di come possiamo quindi utilizzarli per sconfiggere le infezioni”.

Questi risultati saranno però disponibili nel 2020. Nell'attesa puoi scoprire come proteggere la salute con i già noti benefici dei probiotici!


Foto Credit: © detailblick. - Fotolia.com

Batteri super-resistenti

 I probiotici hanno una caratteristica fondamentale: resistono all'azione dei succhi gastrici e arrivano intatti fin nell'intestino. Fra i più noti c'è il Lactobacillus casei Shirota, scoperto quasi 80 anni fa dal microbiologo e ricercatore dell’Università di Kyoto Minoru Shirota.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI