Come avere la pancia piatta: esercizi, rilassamento e buone abitudini

Guida Guida

Per combattere la pancetta ci vuole una strategia che attacca su più fronti: seguite i nostri consigli e vedrete i risultati!

Come probabilmente già saprete, non è semplice liberarsi dell'odiata pancetta. Per chi ce l'ha, è questione principalmente di costituzione fisica e genetica. Ma ciò non vuol dire che bisogna conviverci per forza: anzi, vi spieghiamo come vincere la battaglia!

Per eliminare la pancetta, agite su tre fronti: rilassamento, esercizi e alcune buone abitudini!

Iniziamo con il rilassamento.

Il rilassamento muscolare progressivo si focalizza su ciascun gruppo muscolare per rilasciare le tensioni e aiutarvi a riconquistare la calma.
Questa tecnica vi costringe a focalizzarvi sulla differenza tra muscoli tesi e muscoli rilassati, e vi aiuta a essere più consapevoli del vostro fisico.
Essere più consapevoli del proprio corpo aiuta a rilassarsi e a rilasciare le tensioni, combattendo lo stress quotidiano.


Come funziona? Ecco un esempio da seguire: potete farlo la sera, prima di dormire, o la mattina prima di iniziare a lavorare.
 

  • Sedetevi su una sedia.
  • Contraete i muscoli facciali, poi rilassateli.
  • Contraete i muscoli delle braccia, poi rilassatele.
  • Contraete i muscoli delle spalle, poi rilasciate e rilassate.
  • Contraete i pettorali, poi rilasciate.
  • Contraete i glutei e le gambe, sollevandole e tendendole davanti a voi. Poi rilasciate la contrazione, rilassando le gambe.
  • Respirate a fondo, svuotando la pancia completamente dall'aria quando espirate: inspirate con il naso poi espirate e spingete la pancia all'indietro, verso la schiena.
  • Ora ripetete la sequenza in ordine inverso.


Continuiamo con l'esercizio fisico.
L'esercizio fisico migliora il flusso del sangue al cervello: questo porta più ossigeno e di conseguenza energia al cervello.
Inoltre, l'esercizio vi aiuta a pensare meglio: quando vi concentrate intensamente, i neuroni nel cervello iniziano a lavorare più alacremente del normale. Questo extra lavoro causa la produzione di "scorie" che, se si accumulano, causano confusione. Facendo invece esercizio aumentate il flusso del sangue attraverso il cervello spostando queste scorie e permettendo al cervello di lavorare al meglio.
L'esercizio favorisce il rilascio di endorfine nel flusso sanguigno: esse causano una sensazione di leggerezza e buonumore, aumentano la sensazione di benessere e aiutano a ridurre lo stress generale.
Il miglior esercizio per ridurre lo stress e dimagrire, secondo uno studio dell'Università del Missouri-Columbia, è l'esercizio ad alta intensità, perfetto per ridurre lo stress complessivo e gli stati di ansietà. Tra gli esercizi ad alta intensità rientra sicuramente l'interval training: leggete qui.

Infine, concludiamo con le buone abitudini.
Respirate a fondo: lo stress si può accumulare nella parte addominale, portando a tutta una serie di problemi anche di salute. Cercate di riportare i livelli normali di stress respirando a fondo: respiri lunghi e profondi vi aiutano a rilassarvi istantaneamente.
Provate con la meditazione: la meditazione vi aiuta a concentrarvi su un dettaglio, un suono, un oggetto o il vostro stesso respiro. La concentrazione promuove il rilassamento.
Fate esercizio in piccole sessioni: più fate esercizio e meglio è. Ma potreste non avere tempo (o la forza, se siete all'inizio) di allenarvi per ore. Quindi anziché rinunciare, cercate di ritagliarvi almeno tre pause di 10 minuti, ogni giorno, nelle quali allenarvi, e scegliete l'interval training ad alta intensità.
Dormite a sufficienza, 7-8 ore per notte: è fondamentale per sconfiggere il grasso addominale. Senza una dose adeguata di sonno, aumenta il livello di stress, e questo favorisce l'accumulo di ciccia sopratutto nella parte centrale del corpo. Inoltre, la scarsità di sonno diminuisce la quantità di leptina nel sangue, che regola l'appetito e il metabolismo. Meno letpina casusa un aumento dell'appetito e della fame nervosa.
Mangiate masticando lentamente: se mangiate in fretta, il cervello non riesce a mandare per tempo il segnale di sazietà e il vostro corpo non ha il tempo di riconoscere quando avete mangiato a sufficienza. Non è facile mangiare lentamente se siete abituate a mangiare veloce: per farlo, imponetevi di masticare ogni boccone almeno 10 volte e tra un boccone e l'altro mettete giù il cucchiaio.
Rimanete idratate: ovvero, bevete a sufficienza. Se bevete poco, il vostro corpo trattiene l'acqua e voi vi sentite più gonfie, soprattutto sulla pancia. Inoltre, avrete più appetito, o vi sembrerà di averne: il vostro cervello può scambiare la sete per fame. Perciò, bevete di più e, quando volete mangiucchiare, prima bevete un bicchiere d'acqua: forse non era fame, ma sete, e in ogni modo l'acqua vi toglierà un po' di fame. Bevete almeno 8 bicchieri al giorno, di più se fate molto sport.
Eliminate il sale, più possibile dall'alimentazione: il sale trattiene l'acqua.
Fate stretching, per aumentare flessibilità ed equilibrio, migliorando il tono muscolare e riducendo lo stress. Lo stretching riduce gli infortuni da sport, che potrebbero impedirvi di continuare la vostra routine fitness.

© Syda Productions - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI