Come dimagrire camminando

Scopri come dimagrire camminando: mezz'ora al giorno di camminata e una dieta sana sono la combinazione vincente per perdere peso e tonificare

Come dimagrire camminando

Nessuna controindicazione, tanti benefici, facile: camminare è decisamente un modo semplice per rimanere in forma. È facile dimagrire camminando: basta fare attenzione ai tempi e al modo di camminare.

Proprio come la bella attrice Eva Mendez, nuova testimonial di Reebok Easy Tone che ha confessato di camminare molto, insieme al suo cane Hugo: abbinata a un programma di esercizi di rinforzo muscolare, la camminata è per Eva Mendez il modo migliore per restare in forma.

Vediamo allora come fare per dimagrire camminando. Camminare può essere un ottimo inizio per chi non fa sport da molto tempo e vuole riprendere: a differenza della corsa, la camminata non sollecita caviglie e articolazioni in modo pesante, ma è perfetta per tutti, anche per chi è in sovrappeso e prima di iniziare a correre deve dimagrire.

Abbiamo detto spesso che bisogna fare almeno 20-30 minuti di sport: questo vale anche per la camminata. Per ottenere qualche beneficio bisogna camminare almeno mezz'ora al giorno, per cominciare, e arrivare anche a un'ora, un'ora e mezza al giorno, per chi si pone obiettivi di dimagrimento.

Potete usare la pausa pranzo o il momento in cui portate fuori il cane oppure uscire dopo cena, o ancora prima di andare al lavoro.

Secondo una ricerca universitaria, camminare fa dimagrire anche senza modificare le proprie abitudini alimentari.

 

Anche solo mezz'ora di camminata al giorno può essere efficace per non ingrassare: poco di più serve a dimagrire anche senza dieta.

Se quindi arriviamo a camminare dai 30 a 60 minuti al giorno e cerchiamo di mangiare meno e meglio, il dimagrimento è assicurato. Si perde massa grassa e si acquista massa magra, in quantità maggiore quanto più si cammina.

 

photo credit: dlemieux via photopin cc

 

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram