Come fuggire dallo stress con il mindful walking

Guida Guida

Camminata consapevole, ovvero come fuggire dallo stress...camminando!

Pochi gesti, semplici tecniche di concentrazione per poter trasformare una semplice camminata in una pratica di rilassamento.

La camminata consapevole o mindful walking stimola a prendere coscienza della connessione tra corpo e mente, per rilassare e allontanare lo stress.

Come nello yoga, si prende coscienza del respiro, del corpo, di se stessi nello spazio.

La camminata meditativa diventa non solo una pratica di esercizio fisico, per stare in forma, ma anche un modo per equilibrare corpo, spirito e mente.

Un modo quindi per stare meglio con se stessi. Vediamo ora come funziona la camminata meditativa, partendo dall'impostazione iniziale.

  • Intenzioni:  l'obiettivo è ciò che dà la spinta a fare di più e meglio. Quale che sia la vostra intenzione, ridurre lo stress, trovare la calma o camminare per un'ora al giorno, dovete avere ben chiari in mente i vostri obiettivi.
  • Costanza: all'inizio sarà difficile riuscire a praticare con costanza. La mente si inventa un sacco di scuse per non fare ciò che si deve: a volte sarà quindi difficile continuare per la vostra strada, ma cercate di non farvi distrarre. Muovetevi, iniziando a camminare andando in ufficio, o uscendo per una passeggiata in pausa pranzo, o portando fuori il cane. Sarà un modo per spingere la vostra forza di volontà.
  • Allenamento mentale: la mente va allenata perchè, senza un obiettivo, tenderà a distrarsi, e lo stesso farete voi. Allenatela a focalizzare l'obiettivo.
  • Ascolto del corpo: la connessione tra corpo e mente dipende da come essi sanno ascoltarsi a vicenda. Ascoltate il vostro corpo, facendo attenzione a ciò che vi comunica con le sensazioni, durante la vostra camminata. Potrete sentirvi piene di energie mentre impegnate le vostre gambe a camminare oppure accusare qualche piccolo doloretto: in questo caso cercate di aggiustare la vostra tecnica di camminata, e vedete se il dolore scompare.
  • Crederci: gli obiettivi sono importanti, ma ancora di più lo è acquistare consapevolezza del processo. A volte camminare sarà semplice e gratificante, a volte meno. Dovrete accettare la sfida e continuare nel vostro processo: le difficoltà sono un'opportunità, non un ostacolo.

Durante la vostra camminata, usate la concentrazione e imparate ad ascoltare il vostro corpo, la vostra mente.

  1. ascoltate le sensazioni dei vostri piedi, mentre calpestano il suolo, fate attenzioni alle vostre gambe, a quali muscoli si muovono, quali si rilassano e quali si tendono
  2. ora fate attenzione a ciò che vi circonda: cosa sentite, annusate, guardate mentre camminate, come l'aria accarezza il vostro volto,
  3. ascoltate la vostra mente e quello che vi comunica mentre camminate, quali emozioni e di quale intensità. Se la mente tende a distrarsi con pensieri sul passato  sul futuro, o semplicemente si distrae dal vostro percorso, prendetene atto e cercate di tornare al presente, concentrandovi sul momento.
  4. completando la vostra camminata, congratulatevi con voi stesse per le vostre intenzioni, anche se durante il vostro percorso vi siete lasciate distrarre.



FOTO: PhotoXpress © Accent


 

Non è male distrarsi, ciò che importa è saper tornare al presente e alla pratica della camminata.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI