Corsa senza infortuni? Possibile, grazie a Bionic Runner!

Guida Guida

Un innovativo dispositivo che permette di allenarsi anche intensamente come in una vera corsa, ma senza pericolo di farsi male.

Correre, correre, correre: di certo la corsa non è mai stata di moda come oggi. Forse perchè è a costo zero, o perchè chi corre "non riesce più a smettere", come affermano alcuni, o perché è un modo adatto alla maggioranza delle persone per rimanere in forma o dimagrire, per allenare il fiato, migliorare la circolazione e il metabolismo. Sta di fatto che le maratone contano migliaia di partecipanti e spesso ci si sposta anche di molto per correrle, ad esempio per correre la maratona di New York.

Il rischio di infortuni in chi corre, secondo le ricerche, è però molto alto, non solo per chi si improvvisa runner ma anche per gli atleti professionisti.

Per ridurre il rischio di infortuni di chi corre è stato sviluppato Bionic Runner.

  • Si chiama Bionic Runner ed è stato lanciato sulla piattaforma di crow-funding Kickstarter, dove è disponibile per l'acquisto dal primo di dicembre. La prima produzione è disponibile a prezzo scontato -  si tratta di soli 500 pezzi
  • Oggi gli attrezzi per allenarsi correndo sono o di tipo ellittico oppure gli stepper: la loro dinamica però non riesce a catturare perfettamente il movimento di un runner. Bionic Runner si basa invece su un esclusivo dispositivo brevettato che prevede una fase oscillante pari al 60% e una fase portante del 40%; si aziona guidando i piedi lungo il terreno a un'andatura di corsa con appoggio sull'avampiede
  • Con Bionic Runner si prova la sensazione di una corsa vera e propria e si impegnano gli stessi muscoli che si utilizzerebbero correndo sul terreno
  • Bionic Runner, inoltre, ha una notevole forza di reazione del pedale (2,5 g al distacco delle dita). E così, viene simulata la sospensione tipica della corsa, quella sensazione di avere entrambi i piedi sollevati da terra

Grazie all'assenza di impatto con il terreno, potrete correre a elevata intensità senza il rischio di lesioni alle articolazioni, ai tendini e ai muscoli

Il runner può spingersi oltre quello che è il suo ritmo abituale, aumentando così forza, velocità e resistenza. Tutto si traduce in una maggiore velocità durante le competizioni!

Le ricerche su Bionic Runner

Bionic Runner è stato oggetto di numerose ricerche, pubblicate su riviste scientifiche: ad esempio i dati pubblicati sul Journal of Australian Strength and Conditioning dimostrano che utilizzando il Bionic Runner per allenamenti a intervalli, Fartlek, a tempo o in pendenza, si ottiene la stessa intensità di un allenamento tradizionale senza il rischio di lesioni.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI