Come fare il certificato medico per praticare sport

Guida Guida

Facciamo chiarezza su ciò che serve per iniziare a fare sport: a chi serve il certificato medico e come si fa? Scoprilo in questa guida.

Che dobbiate iscrivere vostro figlio al primo corso di nuoto o abbiate deciso di tornare al corso di spinning, prima di iniziare a fare sport presso una struttura pubblica o privata è necessario esibire il certificato di buona salute e sana e robusta costituzione fisica.

Sembra un po' antiquato almeno a parole ma le norme per chi pratica sport devono essere incentrate sulla sicurezza

Questo perché anche se ci si sente magari in forma, è solo il proprio medico a poter stabilire se la pratica dell'attività fisica non sia pericolosa per la salute.

Le regole valgono per adulti e bambini.

  • In base alla legge 98 del 9 agosto 2013 il Ministero della Salute ha stabilito che i certificati medici non servono per le attività ludico motorie-amatoriali
  • Le attività sportive amatoriali sono ad esempio giocare a calcetto con gli amici o andare in palestra in forma autonoma
  • Per chi fa sport a livello agonistico il certificato medico serve sempre
  • Per chi fa sport a livello amatoriale e si iscrive a un corso, serve il certificato anche se non si partecipa a gare o competizioni.

Il certificato medico è necessario per le attività sportive parascolastiche e per quelle appartenenti alle Federazioni nazionali sportive che fanno capo al Coni.

Invece, non è più necessario presentare l'elettrocardiogramma a meno che il medico di base non prescriva esami ulteriori.

  • Rimane aperto il dibattito sulla necessità dell'elettrocardiogramma, che anche in assenza di indizi clinici può rivelare anomalie nascoste.

Il certificato medico viene fatto dal medico di base o dal pediatra.

  • Il costo del certificato si aggira intorno ai 30-40 euro per l'attività non agonistica e 70--80 euro per quella agonistica. La fascia di prezzo variabile dipende dalla città in cui risiedete (in alcune città, come Milano, è più caro)
  • Alcuni medici ritengono il certificato un documento necessario per i propri assistiti e possono scegliere di non farlo pagare, a meno che non si tratti di attività agonistica
  • Fatevi fare il certificato medico non a voce nè per telefono, ma solo dopo una scrupolosa visita medica.

 
Foto © Andres Rodriguez - Fotolia.com

Sport e sicurezza: il defibrillatore

Sempre in tema di sport e sicurezza, vogliamo fare solo un accenno al dibattuto tema del defibrillatore in campo: è diventato obbligatorio per le società sportive dilettantistiche e professionistiche dotarsi di un defibrillatore semiautomatico e ci deve essere un addetto che abbia fatto un corso di formazione.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI