Fartlek: come applicare il training al nuoto

Guida Guida

Non è solo per chi corre: il fartlek può essere usato anche per chi fa nuoto! Ecco come.  

Fartlek, ovvero “gioco di velocità”, ovvero allenamento di tipo HIIT dove varia significativamente il ritmo per incrementare forza, resistenza e ritmo del cuore. Il Fartlek è ottimo per il nuotatore medio-avanzato, perché permette di migliorare il ritmo della nuotata e la performance in generale.

Inoltre, il Fartlek combatte efficacemente la noia delle lunghe nuotate: variare continuamente il ritmo può essere utile per rimanere concentrati mentre si nuota!

Il Fartlek per il nuoto: ecco come funziona

Con il Fartlek il nuotatore più esperto alterna scatti brevi e veloci a recuperi attivi, senza rigidi schemi, per simulare gli sprint finali di una gara. Ci si concentra sulla percezione sia del ritmo che delle varie andature e si riconoscono le reazioni del corpo ai differenti livelli di sforzo e durata.
Il Fartlek non ha intervalli rigidi ma rispetta sempre il principio del cambio ritmo della nuotata in un unico blocco, senza pause. Così, si ripartisce in maniera differente la scorta energetica tra lavoro aerobico e anaerobico in una stessa ripetuta.

I vantaggi del Fartlek per chi nuota

Dando un tocco di varietà all’allenamento, il Fartlek incentiva chi nuota, eliminando la noia del classico allenamento di lunga durata.
Inoltre il cambio di andatura permette di migliorare il controllo delle proprie possibilità atletiche, sviluppando meglio le capacità aerobiche e anaerobiche, fondamentali per il nuoto. Inoltre migliora il sistema cardiovascolare e la tattica di gestione da usare in gara.

nuoto fartlek


Fartlek per il nuoto: due esempi

Con un allenamento di tipo Fartlek potete introdurre nella sessione di allenamento brevi tratti a maggiore velocità, per 200 o 400 metri o per metà vasca. Poi, si ripete l’accelerazione aumentando a ogni ripetizione il ritmo. L’obiettivo è aumentare allo stesso tempo velocità e soglia anaerobica.

Un altro esempio può essere quello di fare 25 metri ad alta velocità e 75 a bassa velocità, nuotando in maniera alternata per almeno 1500-2000 metri. In alternativa, fate 400 metri al massimo e 400 metri lentamente, ripetendo per almeno 3 volte di seguito.

Foto © torwaiphoto - Fotolia.com

Da sapere

Il fartlek è versatile e permette di cambiare stile all’interno dell’allenamento passando da dorso a stile libero. Ciò che conta è rispettare i ritmi di velocità.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI