Parquet flottante: tutto quello che devi sapere

Guida Guida

Che cos'è il parquet flottante, e che differenza c'è con il parquet incollato? Facciamo chiarezza così da fare una scelta consapevole in quanto a posa dei pavimenti. 

Che cos'è il parquet flottante, e che differenza c'è con il parquet incollato? Facciamo chiarezza così da fare una scelta consapevole in quanto a posa dei pavimenti. 
Ti potrebbero interessare

Che si sia amanti dello stile scandinavo o di quello classico, il parquet flottante o incollato è una finitura per pavimenti che piace a tutti. Caldo alla vista e al “tatto”, regala a qualsiasi ambiente un’aria intima e raccolta, scaldando l’atmosfera e rendendo anche piacevole camminare a piedi nudi.

Cos'è il parquet flottante

l parquet, innanzitutto, può essere fatto di listelli di legno massello, il più pregiato (e costoso) o può essere parquet prefinito, dotato di una finitura superficiale di legno nobile incollata su un supporto di legno comune. A seconda della posa si distingue tra parquet incollato e parquet flottante, utilizzato solitamente per il parquet prefinito.


Le tipologie di parquet flottante

Prima di procedere con la scelta del parquet e con l’installazione del parquet è importante fare chiarezza, e capire non soltanto che tipologie di parquet sono sul mercato, ma anche la differenza tra le diverse pose, dalla posa flottante al parquet incollato al pavimento.

Il parquet flottante è composto da una superficie sottile di legno nobile incollato sopra un’altra essenza meno pregiata. I listelli possono essere disposti in vari modi: a listoni, a spina di pesce, a lastra, a scala, a intreccio, a felce, a testa in avanti e a baston rotto. Le lame posso essere lunghe o corte (le cosiddette lastre) a seconda del disegno che si vuole dare al parquet.

Camera da letto con parquet

Foto Katarzyna Białasiewicz © 123RF.com

Parquet flottante vs parquet incollato: le differenze

Con la posa flottante, si appoggiano i pannelli su un tappetino di poliuretano espanso che ha una funzione bloccante, fonoassorbente e isolante. Il parquet incollato, invece, è incollato appunto direttamente al pavimento o su un supporto di travetti.


Parquet flottante: pro e contro

L'installazione del parquet flottante è più rapida rispetto a quella del parquet incollato, perché le lame vengono incastrate l’una all’altra. Non si vanno inoltre a utilizzare prodotti direttamente sul pavimento esistente, complice la presenza del tappetino a fare da divisorio, il che significa che, nel caso in cui si cambiasse idea e si decidesse di scegliere un’altra tipologia di pavimento, è possibile disinstallare il parquet sacrificando poco materiale.

Di contro, il parquet incollato dà una sensazione di maggiore solidità e dura più a lungo nel tempo.

Foto drakonyashka © 123RF.com

Casa e fai da te
SEGUICI