Come utilizzare il cardamomo

Guida Guida

Un'altra regina delle spezie, il cardamomo. Un frutto ricco di proprietà e preziosissimo. Scopri perchè.

Un'altra regina delle spezie, il cardamomo. Un frutto ricco di proprietà e preziosissimo. Scopri perchè.

Il cardamomo è una spezia molto particolare e amata per il suo aroma speciale: oltre a rilasciare un aroma intenso, il semi di cardamomo sono ampiamente utilizzati nella medicina ayurvedica per far fronte alle patologie più diverse.

Il cardamomo è utilizzato da tempi antichissimi in India e in Cina e sembra fosse già conosciuto e utilizzato anche in Grecia e nell'Impero Romano, tanto che viene citato in documenti risalenti al 176 d.C. I suoi frutti vengono raccolti una volta maturati e fatti essiccare con metodi naturali oppure con disidratazione forzata.

Gli usi del cardamomo sono moltissimi: in cucina, in medicina come rimedio naturale e in cosmetica come ingrediente di bellezza. Si tratta, inoltre, della terza spezia più costosa del mondo.


Cos'è il cardamomo?

Il cardamomo, come detto più sopra, è una spezia. Dal punto di vista botanico, per cardamomo si intende il frutto della pianta tropicale Elettaria, che fa parte della famiglia delle Zingiberacee. In generale, esistono due specie di Cardamono: Elettaria Cardamomum ed Elettaria Repens. La migliore qualità è la prima.

La parte del frutto che si utilizza come spezia sono i piccoli semi scuri che si trovano all'interno di una piccola capsula. Il prezioso aroma che i semi rilasciano, tuttavia, si dispernde facilmente quando è contatto con l'aria: per questo motivo solitamente il cardamomo è venduto all'interno della capsula essiccata. In generale, le capsule sono verdi quando siamo in presenza di Cardamomo Elettaria e nere con il Cardamomo nero.

Per usare il cardamomo sarà necessario, quindi, pestare la capsula così da far fuoriuscire i piccoli semi.

Foto Valentyn Volkov © 123RF.com


Cardamomo: composizione e proprietà

Il cardamomo, ha un ottimo contenuto di sali minerali, tra cui soprattutto potassio e manganese. Ha un buon contenuto di vitamine B e C e diversi oli essenziali.

Tra le principali qualità del cardamomo, innanzitutto la sua proprietà aromatica, utilizzata da tempi antichissimi. Il contenuto di olii essenziali come limonene ed eucalipto lo rende un ottimo alleato per combattere l'alitosi. Viene utilizzato per le sue proprietà antisettiche, stimolanti, carminative, per curare problemi digestivi e infiammazioni.

Come usare il cardamomo in cucina

I semi di Cardamomo, una volta estratti dal baccello, possono essere utilizzati interi o triturati. Un seme è sufficiente per aromatizzare un piatto, dunque vanno usati con grande parsimonia.

  • Il suo gusto è dolciastro, intenso, leggermente legnoso, con un sapore che ricorda il limone.
     
  • Il cardamomo si utilizza soprattutto per aromatizzare dolci, confetteria e cioccolateria, creme, torte, salse, ma anche tè, tisane, caffè e piatti a base di riso, carne e formaggi.
  • Si utilizza per aromatizzare i liquori e alcune bevande alcoliche tipiche come il Punch.
  • E' uno degli ingredienti fondamentali per preparare il famoso caffè alla turca e il caffè arabo, così come in Iran e in tutta l'India che lo apprezza anche nella preparazione di diverse miscele.
  • Il cardamomo è utilizzato per preparare il curry indiano, cioè il Garam Masala, nelle sue diverse tipologie.

spezie e cardamomo

Foto Marina Pissarova © 123RF.com

Come conservare il cardamomo

Data la particolarità e la preziosità del cardamomo è bene acquistarlo in baccelli, possibilmente sottovuoto e conservarlo in un barattolino di vetro ben chiuso, in un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce del sole.

Acquistatene piccole quantità per volta in modo di avere sempre un buon aroma.


Le ricette col cardamomo

Passiamo ora all'uso pratico del cardamomo, andando a scoprire un po' di ingredienti in cui poter utilizzare questa spezia dalle molteplici proprietà. Ecco, qui di seguito, un paio di ricette.

Foto di apertura © Sea Wave - Fotolia.com

Prova il caffè arabo

Mescola 2 semi di cardamomo tritati a 2 cucchiai di caffè macinato. Mettili in un pentolino con 3 tazzine d'acqua e 2 cucchiaini di zucchero. Mescola e fai bollire per tre volte. Lascia riposare un minuto e versa il caffè. 

Cucina e ricette
SEGUICI