Franca Valeri, i 99 anni di un mito

Notizia Notizia

I suoi personaggi sono più attuali che mai e lei, inossidabile, pensa al futuro e alla noia. Tutto su Franca Valeri.

Nata a Milano il 31 luglio 1920, Franca Valeri è riuscita a fotografare come pochi i difetti e le fragilità del nostro Paese. Dalla Signorina Snob alla Sora Cecioni, ci ha regalato personaggi indimenticabili. Ma, più di tutto, ci ha fatto riflettere col sorriso.

Nel 2019 Franca Valeri compie 99 anni e si farà festeggiare al Festival Tivolichiama!

Franca Valeri dovette cambiare nome da Norsa perché suo padre era ebreo: nel 1943 fuggirono in Svizzera. Ma lei, che recitava ancora prima della guerra, dopo si dedicò anima e corpo al teatro. Gli anni Cinquanta e Sessanta con Strehler e Testori furono un antipasto.

Foto: LaPresse

Di quegli anni ricorda il suo essere controcorrente. «Mi sono sempre impegnata a inventare qualcosa di diverso, di strano, inusuale, insomma qualcosa che non fosse già visto e noioso».

Poi conobbe il mezzo che l'avrebbe portata nelle case di tutti gli italiani: la televisione. Eccola brillare nei varietà di Antonello Falqui, nella commedia italiana di Dino Risi. Il minimo comun denominatore: la sua tagliente comicità.

La Sora Cecioni

Tra i suoi personaggi cult, resta indelebile la sora Cecioni, un simbolo attuale ora e all'epoca. «La signora Cecioni è nata da tante piccole signore che forse oggi non ci sono più o sono molto cambiate - spiega Valeri -. A me è sempre piaciuto osservare nei luoghi pubblici, ascoltare i discorsi, rubare le frasi e prendere nota. L’ho fatto per anni, un lavoro divertente grazie al quale sono nati tanti personaggi».

Pensando a questo personaggio, oggi forse non sarebbe nato. «Ora è un po’ più difficile. La gente non discute più, urla. Sono diventati tutti più fanatici, incattiviti, e soli».

La Signorina Snob

Un altro grande personaggio creato da Franca Valeri è la Signorina Snob. Dato che non era una maggiorata, si è sempre divertita a dissacrare la figura femminile, scrivendo sempre da sé tutti i testi. «Ho inventato una figura di donna piuttosto inedita per l’epoca, lavorando sull’autoironia, su una femminilità che rideva di se stessa anche in modo impietoso», ha raccontato a Fanpage.

La Signorina Snob è un personaggio nato in radio e poi portato da Valeri in un libro e poi in tv, spesso affiancato dalla signora Cesira, interpretato sempre dall'attrice, in un vivace gioco di specchi.

Franca Valeri al cinema

Come nel teatro, anche al cinema Franca Valeri ha lavorato con i più grandi. Ha esordito nel 1950 con Federico Fellini e Alberto Lattuada in Luci del Varietà. Ha lavorato con Vittorio De Sica, Eduardo De Filippo, Mario Monicelli, Vittorio Caprioli, Nando Cicero e Pierre Richard.

Dopo i decenni ruggenti degli anni Sessanta e Settanta, torna in tv negli anni Novanta, riconquistando la confidenza con il pubblico grazie alle fiction Caro maestro, Caro maestro 2, Linda e il brigadiere.

Foto: Franca Valeri con Vittorio De Sica e Alberto Sordi - LaPresse

Pensare al futuro a 99 anni

Franca Valeri ha un approccio zen al tempo che passa. Semplicemente, non se ne cura. Nel 2016 si lamentò del fatto che le fosse impedito di tornare in teatro, la sua casa. La nostalgia per le assi del palco era troppo forte. E poi: «Sono acciaccata nel fisico, ma con il cervello che va a mille», diceva.

Riflettendo sull'età che avanza e sui suoi 99 anni, Franca Valeri dice: «Mi rifiuto di essere una vecchia che aspetta la morte», ha detto in un'intervista al Corriere della Sera. Infatti, è al lavoro su un pezzo teatrale che si intitola Il secolo della noia: «Siamo diventati tutti più noiosi e cerco di esorcizzare», ha rivelato. Forse dovremmo imparare ad essere tutti più ironici e meno noiosi. 

Foto apertura: LaPresse

Hobby e tempo libero
SEGUICI