Amore platonico e amicizia: la sottile linea rossa

Guida Guida

Quando tieni tanto a qualcuno, sei disposta a tutto pur di non perderlo. Anche a negarti la felicità. Scopriamo la differenza tra amore platonico e amicizia.

“Tengo così tanto alla nostra amicizia che non rischierei mai di rovinarla”. Nè col sesso né con i sentimenti: ci sono rapporti che per te sono intoccabili. Al punto che eviti di metterci le mani, anche a costo di accantonare quel che provi.

C’è un tipo di amicizia tra uomo e donna che è più profonda di tutte le altre.

Ed è quella in cui sia lui che tu entrate in gioco in una dimensione intima e di reale conoscenza. In pratica vi relazionate senza di fatto essere in una relazione. Tra voi non accade nulla di fisico. Semplicemente ci siete sempre per sopportarvi a vicenda e non c’è nulla che l’una non sappia dell’altro.

Tu vuoi bene a lui, lui ne vuole a te. Ma oltre quel bene "non c’è niente di più".

Il punto è: "non c’è niente di più" perché di fatto è così che stanno le cose o perché volete che non accada altro? Esiste una linea rossa tra amore platonico e amicizia ma è difficile vederla. Allora capita che uno dei due la oltrepassi e se ne accorga dopo. O che la superiate entrambi senza rendervene conto. Capire quando un’amicizia profonda è passata allo “stadio successivo” è fondamentale, soprattutto se si vuole salvare quel che c’è.

Ignorare i tuoi sentimenti o forzare l’altro a non esprimere i suoi, non tutelerà il rapporto. 

La tua amicizia si sta trasformando in altro se: passi quasi tutto il tuo tempo con lui e preferisci vederlo da sola piuttosto che in gruppo; appena hai un dubbio o una bella notizia chiami lui (anche se hai un fidanzato!); cerchi il contatto fisico ogni volta che vi vedete; ti piace guardarlo negli occhi tanto che finisci col fissare il suo sguardo; sei particolarmente sensibile nei suoi confronti; sei gelosa delle altre sue amiche; a volte pensi al fatto di sapere che ci sarà per sempre e questa certezza rassicura le tue giornate.

Una volta che avrai capito da che parte della linea sei, non ti resta che ammetterlo. In primo luogo, a te stessa.

A volte non vuoi rischiare di perdere qualcuno perché è troppo importante per te. Altre volte sai che, se dichiarassi i tuoi sentimenti, ti scopriresti invano e a tuo svantaggio. Pensa però che nessun altro potrà renderti felice come lui, finché il tuo cuore guarderà da quella parte. Le linee sono fatte per essere superate con consapevolezza, non per contenere dentro a forza. Ascoltati e fai quel passo. La felicità richiede questo rischio.

Foto @ ivanko80 | Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI