Qual è la relazione tra lavoro e amore

Guida Guida

Gestire con consapevolezza tempo e attenzioni è una risorsa importante. Ecco cosa significa dividersi tra doveri e affetti.

"Chi troppo lavora non ha tempo per l’amore". Che si tratti di cercarlo, mantenerlo, lasciarlo andare. Quando siamo “troppo prese” da pensieri lavorativi ci distacchiamo dalle nostre emozioni e riuscirle a comunicare (e vivere insieme) all’altro diventa difficile. Indipendente dalla fase in cui ci troviamo.

Una donna stressata e sempre occupata ha poco tempo per restare concentrata sui propri bisogni, anche sentimentali

Probabilmente correrà da un bisogno all’altro, senza prendersi cura di nessuno di questi. Che ci si trovi in una relazione oppure che si sia alla ricerca, lavorare e correre troppo non permettono di “assorbire” l’energia affettiva che ci gravita intorno.

Quando il lavoro diventa l’unica priorità, l’amore ci perde di vista

Oppure, se resta, assume le sembianze di un dovere. Altre volte, invece, riversiamo nel lavoro ciò che dell’amore non va: lavoriamo di più per pensare meno, per distrarci da problematiche relazionali, per allontanarci da punti di domanda scomodi. Imparare a coniugare lavoro e amore significa iniziare a vederli come due aspetti integrati della nostra vita: entrambi vanno rispettati e vissuti rispettando la “policy” aziendale e del sentimento. E’ fondamentale saper bilanciare le proprie energie e distribuire le proprie attenzioni in modo equo. C’è un tempo per tutto: anche per darsi tempo, e dedicarlo a chi amiamo.

Foto @ olly | Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI