Il linguaggio del corpo: sedurre al primo appuntamento

Video Video
Scopri come utilizzare al meglio il linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale per sedurre facilmente... Al primo appuntamento!

Hai bisogno di

  • naturalezza
  • motivazione
  • coerenza tra linguaggio del corpo e comunicazione verbale

Step by step

  1. Cercare di essere morbidi e naturali, iniziando con un "Ciao" e un bel sorriso. Il sorriso esprime una parte importante di noi, abbatte le barriere, dice che siamo disponibili all'interazione. Attenzione ai sorrisi tirati, perché segnalano subito il disagio.
  2. Mettere in evidenza gli occhi. Se si indossano occhiali, sostituirli con le lenti a contatto.
  3. Evitare tutte quelle situazioni che possono mettere il partner in imbarazzo. È importante stare vicino al proprio interlocutore, cercare il suo sguardo, ma senza essere troppo insistenti. Accennare un sorriso per ammorbidire lo sguardo.
  4. Seguire l'interlocutore mostrando segnali d'interesse: cenni di assenso con il capo o  frasi del tipo "Sì, capsico...". Questo aiuta a mantenere acceso il dialogo, evitando quelle spiacevoli pause di silenzio che creano imbarazzo.
  5. Provare ad avere un atteggiamento naturale anche con il corpo: tenere le spalle dritte, evitare invece di stare gobbi o piegati da un lato.
  6. Controllare i movimenti del corpo nello spazio. Ciondolare o spostarsi continuamente da un piede all'altro distrae e stanca l'interlocutore.
  7. Attenzione a non invadere gli spazi dell'altro. Si invade lo spazio anche quando con le mani, in modo insistente, ci si appoggia lui (al braccio o alla spalla). Non è mai piacevole sentirsi "il fiato sul collo".
  8. Cercare di mantenere una conversazione equilibrata evitando di parlare "sopra" al partner.
  9. Attenzione anche alla velocità delle parole: piuttosto che parlare velocemente è meglio rispettare le pause naturali del discorso.
  10. Non interrompere  l'interlocutore e non alzare troppo il volume della voce.
  11. Non ridere in modo stridulo o esagerato.
  12. Evitare di condurre la conversazione come fosse un'interrogatorio.
  13. Evitare barriere visive tra sé e l'interlocutore.
  14. Disporsi accanto all'interlocutore o al massimo in diagonale, mai di fronte. Quest'utlima è una posizione d'attacco che mette in difficoltà il partener.
CREDITS

Autore
Claudia Bianchi

Regia
Valeria Spera

Direttore della fotografia
Claudio Lucca

Ispettore di produzione
Laura Mauceri

Interpreti
Slav Alexiev
Claudia Bianchi

Operatori
Claudio Lucca
Valeria Spera

Montaggio
Valeria Spera

Esperto
Patrizia Marzola, psicologa esperta delle relazioni interpersonali
www.psicologiaecomunicazione.it

In redazione
Alessandra Krengli

Si ringrazia
Ligera Enoteca
Via Padova, 133 - Milano
www.ligera.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI