5 film per combattere l'omofobia

Notizia Notizia

SOS omofobia: ecco 5 filme per riflettere, lottare e sensibilizzare contro ogni forma di discriminazione sessuale e di genere.

5 film per combattere l'omofobia

Solo un mese fa il mondo conosceva l'orrore delle prigioni segrete per omosessuali in Cecenia. Torture e omicidi in quelle carceri erano all'ordine del giorno. In Italia, solo nel 2016 tra omicidi e pestaggi, sono stati registrati 26 casi. Il 17 maggio in tutto il mondo si celebra la Giornata Internazionale contro l'Omofobia, un momento per riflettere e incentivare l'impegno nella lotta contro la discriminazione sessuale e di genere.

Per celebrare questa giornata abbiamo scelto 5 film contro l'omofobia da guardare e su cui meditare. Perché l'amore è universale, non conosce barriere né di sesso né di genere.

"Philadelphia" di Jonathan Demme

"Philadelphia" è il film che ha portato per la prima volta sul grande schermo il dramma dell'Aids, malattia che raggiunse l'apice in termini di drammatica diffusione negli anni Novanta. Per il ruolo di protagonista (per cui fu anche interpellato Daniel Day Lewis) Tom Hanks vinse l'Oscar come miglior attore. Un'altro riconoscimento dell'Academy andò alla canzone "Philadelphia", cantanta da Bruce Springsteen.

 “Boys Don’t Cry” di Kimberly Peirce

La storia nasce da un fatto di cronaca realmente accaduto al giovane Brandon Teena, transgender biologicamente donna nata Teena Brandon, interpretato da Hilary Swank che, per questo ruolo, vinse l'Oscar come miglior attrice protagonista. La diffusione del film coincise anche con l'assassinio di un adolescente gay, Matthew Shepard.

“Milk” di Gus Van Sant

Il film è dedicato alla vita di Harvey Milk, primo gay dichiarato a conquistare una carica politica negli Stati Uniti. Fu assassinato nel 1978, assieme al sindaco George Moscone, per mano di Dan White, un ex consigliere omofobo e instabile. La storia valse a Sean Penn l'Oscar come miglior attore protagonista.

“Dallas Buyers Club” di Jean-Marc Vallée

La vera storia di Ron Woodroof, un elettricista-cowboy ribelle del Texas, ha ispirato "Dallas Buyers Club". Woodroof scopre di avere l'Aids, con una prognosi di pochi giorni di vita. La mancanza di opzioni lo spinge a cercare altre cure e farmaci, portandolo a creare un mix di vitamine che ne prolungò la vita. Inoltre, entrò in contatto con altri ammalati, traendone la possibilità di superare le sue iniziali posizioni omofobe.

“I segreti di Brokeback Mountain” di Ang Lee

Wyoming, 1963. Due giovani impegnati nella conduzione al pascolo di un gregge di pecore, trascorrono insieme tutto il periodo estivo nella località di Brokeback Mountain. Durante questa esperienza i due scoprono un'intensa attrazione che vivono, ma che poi dovranno nascondere una volta tornati alle proprie vite, in un contesto sociale profondamente omofobo. Vincitore del Leone d'Oro, è uno dei film più intensi sul tema dell'amore omosessuale.

La data del 17 maggio, decisa per celebrare la Giornata Internazionale contro l'Omofobia, è stata scelta per ricordare la rimozione dell’omosessualità dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle patologie pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità. Tale modifica è avvenuta nel 1990.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI