Come mantenere l'intimità in gravidanza

Guida Guida

Chi l'ha detto che durante la gravidanza bisogna rinunciare al piacere? Fare l'amore con il pancione non è vietato, salvo casi eccezionali. Ecco come mantenere l'intimità in gravidanza.

Chi l’ha detto che durante la gravidanza bisogna rinunciare al piacere? Essere incinta non preclude una sana vita sessuale. Durante i nove mesi di gravidanza, l’eros di coppia non deve per forza andare in vacanza. Ecco alcuni consigli per mantenere l’eros anche con il pancione e non rinunciare al piacere.

I cambiamenti ormonali e psicologici oltre che fisici durante uan gravidanza, possono influenzare anche la vita sessuale di coppia ma non impedirla.

Salvo eccezioni riguardo a particolari condizioni, fare l’amore con il pancione non è vietato. La cautela è comunque indispensabile per via di:

  • eventuali effetti negativi dovuti all’attrito tra pene e collo dell’utero
  • eventuale effetto contrattile sull’utero da parte delle prostaglandine dello sperma
  • possibili infezioni trasmissibili dall’uomo alla donna (rischio assente in una coppia stabile, sana e fedele)

Secondo gli esperti, dopo il primo trimestre in cui per via delle nausee, delle ansie, può presentarsi un calo del desiderio, inizia il periodo migliore dal punto di vista dellintesa sessualedi coppia. Negli ultimi tre mesi, il pancione più grande e le ansie per il parto, possono ristabilire un calo.

Sempre secondo gli esperti, anche gli uomini, con il progredire della gravidanza, manifestano un calo del desiderio dovuto all’ingombro del pancione e la paura di far male al bambino. Ma per evitare un crollo a picco del desiderio, è indispensabile un coinvolgimento dell’uomo da parte della donna che troppo spesso, se incinta, rischia di concentrarsi troppo sulla gravidanza e sul futuro pargolo.

Cosa influisce sulla sessualità in gravidanza? Gli esperti rispondono la psiche. Ecco alcuni fattori:

  •  la vita sessuale di coppia  precedente ala gravidanza,
  •   può influire il fatto che il concepimento sia stato volontario o accidentale
  •  lo stato di salute fisica della donna ( nessuna patologia e una gravidanza serena, favoriscono un atteggiamento rilassato anche nella sfera intima con il partner),
  •  l'atteggiamento del compagno ma anche quello del ginecologo (molti dottori sconsigliano a priori un’intimità)

Alcuni studi dimostrano che per un buon 15% di donne, la gravidanza segni addirittura un miglioramento della vita sessuale, grazie a una maggiore lubrificazione dei tessuti . L’aumento di massa del muscolo uterino, inoltre, permette a molte donne di sentire maggiormente gli orgasmi.

L’astensione sessuale è consigliata solo in caso di: di minaccia di aborto o di parto prematuro oppure con ipercontrattilità uterina,nel caso di placenta previa o di dilatazione del collo dell'utero prematura rispetto alla data del parto o infine con la rottura prematura delle membrane. E’ bene comunque farsi consigliare dal proprio ginecologo anche per evitare un blocco totale dell’intimità nella coppia che potrebbe protrarsi anche dopo il parto, anche a causa dei ritmi di vita che cambiano con un bebè da accudire

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI