Cosa fare e non fare per far funzionare la convivenza

Guida Guida

Qual è il segreto di un matrimonio o di una convivenza duratura? Quali sono gli ingredienti per vivere un rapporto  che resista alle difficoltà della vita “ a due”? Ecco gli errori da evitare

Qual è il segreto di un matrimonio o di una convivenza duratura? Quali sono gli ingredienti per vivere un rapporto  che resista alle difficoltà della vita “ a due”?
Le parole d’ordine sembrano essere impegno, ironia e comprensione. Occorre prendersi cura del rapporto per farlo funzionare. Anche l’amore e l’intesa sono sottoposti a continui cambiamenti, come il susseguirsi delle stagioni, ognuna delle quali può portare comunque gioia e serenità.
Affinchè l’intesa continui anche con il passare del tempo e, soprattutto, nel corso di una convivenza, è necessario non commettere alcuni passi falsi. Ecco alcuni errori da evitare e qualche consiglio per aiutare la coppia a resistere nel tempo:

 

  • E’bene essere sinceri in ogni circostanza? Per quando riguarda le questioni di fondo è sempre meglio dire la verità al proprio coniuge o partner: ci sono bugie che se scoperte, possono minare per sempre la fiducia dell’altro.  E’ consigliabile evitare di dire la verità che avrebbe come unico effetto quello di urtare la sensibilità dell’altro, offendere, minare l’autostima o suscitare preoccupazione senza una reale necessità.

Svilire una persona, alla lunga, può risultare devastante per la sua psiche e anche per il rapporto di coppia. Il coniuge non va “educato” come severi maestri con critiche continue

  • Spesso in una coppia, le critiche vengono pronunciate con l’unico scopo di ferire l’altro, per questo occorre abolirle dal rapporto di coppia. Le critiche continue vengono spesso accolte con rabbia o disappunto e può capitare che il partner troppo bistrattato incontri qualcuno che, al contrario, gli riconosce meriti e apprezzamenti incondizionati. Da non sottovalutare.
  • Nessuno è mai riuscito nell’intento di voler cambiare qualcun altro. Chi vuole che il proprio partner diventi qualcuno che non è, è destinato a fallire nella sua impresa. Chi, d’altro canto, è sottoposto a pressioni per cambiare la sua natura, sviluppa sentimenti di ribellione o di inadeguatezza. Cosa fare? E’ bene, per la salute del rapporto, imparare ad ignorare gli aspetti dell’altro che non ci piacciono e puntare, invece, sugli aspetti che ci appagano. Se questi ultimi fanno fatica a tornarvi in mente, è il caso di mettere in discussione l’opportunità di mandare avanti il rapporto di coppia.
  • Vivere insieme per molti significa solo responsabilità, fatica, sacrifici, rinunce. Vedere l’unione in un’ottica esageratamente seria, impedisce di vivere il rapporto con quella leggerezza indispensabile per lasciare spazio alle risate, al divertimento, al relax di coppia.  Non bisogna pensare al matrimonio/convivenza come se fosse un lavoro stressante;  la scelta di vivere insieme è un impegno importante degno di molte premure ma è consigliato dar voce, quando è possibile, alla ironia , spensieratezza e non fare insieme solo cose noiose ed impegnative.
  • Un altro aspetto fondamentale riguarda l’affinità sessuale. Per riuscire ad avere una intesa soddisfacente anche sotto le lenzuola, è importantissimo investire anche in questo ambito. Fare l’amore con trascuratezza è uno di quei passi falsi da evitare assolutamente. Non lasciare spazio alla fantasia, essere scostanti o respingere il partner o, ancora, farlo sentire non desiderato, può indubbiamente essere pericoloso per il funzionamento della coppia. Cosa fare? Bisogna essere generosi, sperimentare, essere attenti nei confronti del piacere dell’altro. No alla monotonia e alla trascuratezza.

Leggete anche la guida come potenziare la carica erotica in cinque mosse.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI