Come superare un tradimento (prima parte)

Guida Guida

Un tradimento è sempre difficile da giustificare, ma come imparare ad affrontarlo? Ecco cosa consigliano gli esperti

Secondo un recente studio dell’Associazione Matrimonialisti Italiani, in Italia una persona su quattro tradisce il partner. Come comportarsi di fronte a un' infedeltà? Ecco cosa consigliano gli psicologi:

Essere traditi significa provare diversi sentimenti tutti insieme e tutti negativi. Non c'è solo la profonda delusione verso il partner che bisogna fronteggiare ma anche il senso di esclusione, la paura dell'abbandono e la competizione emotiva con un'altra persona.

Cosa fare?

  • Mostrarsi superiori significa solo sottovalutare la propria sofferenza, quindi è molto meglio sfogarsi e tirare fuori tutto quello che si prova. L'unica raccomandazione è quella di non precludersi un “futuro dialogo“ con lui a causa di una rabbia eccessiva.
  • Quando si è vittime di un tradimento, è facile farsi prendere da quella curiosità morbosa verso i particolari. Subentra un bisogno ossessivo di conoscere, di sapere tutto sul tradimento subito.

Secondo gli esperti, è un atteggiamento deleterio che porta a sofferenze inutili perché ogni parola, ogni cosa scoperta sarà non solo dolorosa da accettare, ma vi farà sentire in competizione con la presunta rivale.

  • Chi tradisce, anche se commette un gesto poco onorevole, non ha dalla propria parte tutte le colpe. Spesso ci si convince di vivere una storia idilliaca mentre la realtà è tutta un'altra cosa. Per questo bisognerebbe riflettere anche sulle proprie responsabilità e dare il giusto senso a ciò che è successo.

Bisogna essere sinceri con se stessi cercando le spiegazioni o le cause che hanno portato al tradimento. Questo non basterà a giustificare l’infedeltà ma aiuta a comprenderla ed accettarla.

Nella seconda parte gli altri consigli degli esperti per affrontare un tradimento..
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI