Come denunciare una situazione di violenza nella coppia

Guida Guida

Quotidianamente sentiamo parlare di storie di violenza all'interno delle mura domestiche. Ecco come reagire e denunciare se ci si ritrova a subire una simile situazione.

Le storie di violenza sulle donne sono ormai all'ordine del giorno e molte di queste presentano purtroppo un esito non sempre positivo. La violenza all'interno della coppia è una tematica seria che va conosciuta profondamente per essere combatutta ed evitata. E soprattutto denunciata. Vediamo come comportarsi in caso di violenza domestica.

Denunciare sempre

Molte donne tendono ad attribuirsi la colpa di ciò che accade e a pensare che, se il partner si ritrova "costretto" ad alzare le mani, la ragione non può che trovarsi nel proprio comportamento.
Questo è davvero sbagliato: qualsiasi cosa si possa fare, anche la più brutta, non è mai abbastanza per giustificare un atto di violenza ed è bene ricordare queste parole sempre.

No alla vergogna

Insieme ad un senso di colpa, nella vittima, nasce anche un senso di vergogna: non c'è davvero nulla di cui vergognarsi anzi, si deve parlare di ciò che accade, con una persona cara o, in casi gravi, con le Forze dell'Ordine o con il proprio medico.

Ricordate: solitamente chi colpisce, dopo uno sfogo violento, tende a chiedere perdono, supplicare, scusarsi, promettere che non accadrà più. Ed è difficile che sia davvero così.
Meglio non farsi suggestionare da certe esternazioni e prendere le distanze da chi ha usato violenza.

Ho subito violenza da parte del mio partner, cosa devo fare?

1. Bisogna allontanarsi immediatamente dalla persona che ha usato violenza; quando lo si fa bisogna preparare con cura l'allontanamento, sapere dove andare e portare con se tutto il necessario (per non dover rischiare di tornare a casa rischiando un altro confronte con lui).

2. Avvertire le Forze dell'Ordine è un gesto utile perché tutela la propria persona e perché spesso (ma non sempre purtroppo) può intimorire l'altro e limitare ulteriori tentativi di violenza.

Ricorda: se nella coppia vi sono dei figli e si desidera allontanarsi portandoli con sè, è bene avvertire le Forze dell'Ordine per evitare che lui sporga una denuncia per sottrazione di minore (che spesso comporta anche la perdita della custodia dei propri figli).

3. Chiedi aiuto a un'associazione Onlus che sostiene le donne vittime di violenza: Da donna a donna, Anti violenza donna, il portale del Ministero delle Pari Opportunità o Doppia Difesa, fondata da Michelle Hunziker e dall'avvocato Giulia Bongiorno per sostenere le donne vittime di abusi.

Cliccando su i nomi elencati potrete scoprire i siti web, ricchi di informazioni necessarie. Fatelo anche per semplice informazione, per essere sempre preparate a gestire una situazione di questo tipo, che accada a noi come a qualche persona cara.

 

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI