Come costruire un'amaca

Guida Guida

Addormentarsi su un’amaca durante un caldo pomeriggio estivo, all’ombra di un albero, è un’esperienza impagabile: costruisci la tua amaca!

Costruire un’amaca non è poi così difficile, basta un po’ di manualità e di pazienza.

Procurati una tela olona o una tela per sedie a sdraio, lunga due metri e larga 90 cm: calcola 5 cm su ogni lato della tela tracciando delle linee che ti serviranno come punto di riferimento dove attaccare il nastro biadesivo per realizzare l’orlo.

Su una stoffa spessa e resistente come la tela olona si tende ad usare il nastro biadesivo invece di realizzare un orlo cucito perché quest’ultimo richiederebbe l’uso di una macchina da cucire industriale

Taglia due pioli di legno del diametro di 1,25 cm e lunghi 70 cm e posizionali ai lati corti della tela, contro il bordo esterno del nastro a cui avrai tolto la carta protettiva, quindi piega la tela e falla aderire al nastro adesivo in modo da ingabbiare il piolo nell’orlo.

Esegui le stesse operazioni sui lati lunghi ma senza inserire alcun piolo: questi devono essere unicamente posti nei bordi più corti.

A questo punto procedi alla realizzazione degli occhielli: li puoi acquistare presso fornitori navali perché sono impiegati nelle tele delle vele e nelle incerate di nylon, hanno infatti il compito di fissare le estremità di un tessuto e distribuire la tensione.  Su ogni lato corto, con una matita segna i punti centrali dove inserirai gli occhielli: calcola 7 punti equidistanti e poi posiziona la tela su una superficie dura.

Insieme agli occhielli ti verranno forniti i maschi e le madrevite che devi posizionare rispettivamente sopra e sotto la tela: quando con un martello colpirai il maschio, che si incuneerà nella sottostante madrevite, si formerà nella tela un foro che dovrai poi rivestire con l’occhiello.

Gli occhielli sono formati da due parti che andranno applicate sopra e sotto il foro della tela: dovrai dare un colpo deciso di martello per unirle

Applica poi gli occhielli sui lati lunghi dell’amaca anche se qui hanno solamente uno scopo decorativo mentre sui lati corti serviranno in quanto dovrai farci passare la corda.

Passa ora alla costruzione delle traverse: taglia due listelli di legno da 80 cm e del diametro di 2,5 cm, se necessario leviga i bordi con della carta vetrata e forali con un trapano eseguendo 12 buchi a una distanza di 7 cm l’uno dall’altro.

Per evitare che il legno scivoli via mentre pratichi i fori, usa un morsetto per tenerlo fermo e prima di iniziare a perforare con il trapano pratica un buco con un punteruolo.

Ora sei pronto per infilare la corda nei fori delle traverse e negli occhielli: utilizza per ognuna delle due estremità almeno 7 metri di corda, realizzando un cappio saldo intorno all’anello di metallo da cui poi avanzeranno altri centimetri di corda che ti servirà per legare l’amaca a un tronco. Quando infili la corda, passa dal foro della traversa all’occhiello corrispondente, cercando di mantenere per ogni tratto, una tensione della corda uniforme e costante.
Infila la corda partendo dal secondo buco della traversa e non dal primo: questo, insieme all’ultimo foro, servirà per infilare la corda che devi far passare lungo gli occhielli dei lati più lunghi dell’amaca. Et voilà, finalmente la tua amaca è pronta!

Foto © Dudarev Mikhail - Fotolia.com

I sostegni a cui andrai a legare l’amaca devono essere molto resistenti: opta per due tronchi di albero robusti oppure un albero e un muro. L’altezza dal suolo non deve essere eccessiva: preferisci appendere un’amaca bassa se non vuoi rischiare brutte cadute!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI