Come dipingere un sasso fermaporta

Guida Guida

Le porte della vostra casa continuano a sbattere? avete mai pensato di usare dei sassi per fermarle? Scopri come realizzarne degli originali.

Se le porte della vostra casa continuano a sbattere, avete mai pensato di usare dei sassi per fermarle? Sassi  di fiume e di lago, sassi di mare e di montagna: qualunque sia la loro provenienza i sassi possono diventare, con un pò di colore e di fantasia, dei simpatici fermaporta.

I sassi che meglio si adattano ad essere decorati sono quelli lisci e tondi. 

Le eventuali imperfezioni, come buchi e spaccature, possono essere riempite con dello stucco che, una volta seccato, va levigato con della carta abrasiva.

Quando scegliete il sasso da dipingere osservatelo bene, la forma vi potrà suggerire il soggetto da dipingere: rosei porcellini, paffute coccinelle, gatti pelosi popoleranno le vostre stanze oppure, se non siete particolarmente portati per il disegno, preferite soggetti astratti o motivi geometrici.

Prima di dipingere il sasso prescelto, lavatelo con acqua saponata e strofinatelo con una spazzola di saggina. Utilizzerete la parte più piana come base, mentre la parte opposta verrà decorata.
Tracciate a matita il disegno, segnando le linee essenziali, quindi passate alla stesura dei colori acrilici: prima colorate lo sfondo con un pennello a punta larga e piatta e poi usate un pennello più piccolo per le zone più ristrette, per i dettagli usate invece un pennello a punta tonda e sottile.

Una volta finita la pittura attendete che l’acrilico asciughi completamente e infine passate una vernice trasparente per lucidare e proteggere il vostro disegno.

Foto © Liddy Hansdottir - Fotolia.com

Non limitatevi ad usare i sassi solo come dei fermaporta, i sassi dipinti si prestano anche a diventare dei fermacarta, dei sostegni per i libri, dei fermafinestra e tutto ciò la vostra fantasia vi suggerirà.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI