Come si fa il sapone di Marsiglia

Guida Guida

Il sapone di Marsiglia è uno dei detegrenti più naturali ed efficace. Ideale per fare il bucato, per le pulizie domestiche o per l'igiene personale: scopri come fare in casa il sapone di Marsiglia.

Il sapone di Marsiglia è un detergente dalle molteplici proprietà: ideale per fare il bucato, per pulire la casa o per l’igiene personale pare che fosse particolarmente apprezzato dal Re Sole che ne dettò persino le regole di fabbricazione.

Tra i saponi è sicuramente quello più naturale e dotato di un’elevata capacità detergente: farlo in casa non è affatto difficile, basta procurarsi gli ingredienti giusti e seguire scrupolosamente la procedura di preparazione.

Innanzitutto procurati 1.000 grammi di olio extra vergine d'oliva, meglio se invecchiato di qualche anno e derivante da ulivi che non hanno subito trattamenti chimici, poi 128 grammi di soda caustica o, in alternativa, della lisciva ed infine 300 grammi di acqua: usa una caraffa graduata per misurare la giusta dose dei vari ingredienti.

E’ estremamente importante indossare guanti, occhiali e mascherina di protezione durante le varie fasi dell'operazione per non respirare i fumi tossici emanati dalla soda caustica che va quindi maneggiata con estrema cautela

Una volta che la soda caustica sarà passata attraverso il processo di saponificazione e la stagionatura non sarà più tossica.
A questo punto inizia a versare l'acqua in un recipiente resistente al calore (acciaio inox o vetro pirex) e aggiungi lentamente la soda caustica: la temperatura raggiungerà velocemente i 100 gradi, quindi dovrai aspettare che scenda a 45 gradi controllando la temperatura con un termometro adeguato. In un altro recipiente scalda l'olio di oliva portandolo a 45 gradi, dopodiché versa l'acqua con la soda caustica all'interno dell'olio, mescolando velocemente con un cucchiaio di legno oppure con un frullatore ad immersione che farà diventare il composto più chiaro.

Versa infine il composto ottenuto in stampi di plastica e aspetta almeno 24 ore durante le quali avverrà il processo di solidificazione. Una volta tolto dagli stampi, taglia il sapone a pezzi e fallo stagionare in un luogo asciutto, ventilato e buio per almeno un mese.

Non aspettarti di produrre subito un sapone di Marsiglia perfetto: solo con un bel po’ di pratica otterrai risultati sempre più buoni.
 

photo Savon de Marseille via photopin.com

 

Sapone profumato

Se lo desideri, puoi aggiungere al composto di olio, soda caustica ed acqua una ventina di gocce di olio essenziale di salvia e di fiori di lavanda: il primo ha un potere disinfettante il secondo invece ha un effetto peeling. 
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI