Come scegliere la seconda casa al mare

Guida Guida

Comprare una seconda casa al mare: scopri come scegliere al meglio una casa di villeggiatura, stando attenti a costi e investimenti.

Se hai intenzione di comprare una seconda casa al mare per trascorrervi le vacanze e i fine settimana lontano dal caos cittadino oppure semplicemente per effettuare un investimento, affittandola durante i mesi estivi ai turisti, cerca di scegliere con oculatezza facendo scrupolosi controlli per evitare cattive sorprese.

La spinta ad acquistare una seconda casa al mare deve nascere dal desiderio di vivere in un bel luogo a contatto con la natura, ma deve anche essere subordinata a diverse perlustrazioni magari in compagnia di un tecnico di fiducia.

Fai attenzione alle case costruite durante il boom edilizio degli anni Sessanta e Settanta: sono proprio quelle che hanno bisogno di maggiori controlli perché, in quel periodo, l’attenzione ai materiali usati per costruirle era scarsa.

Se pensi di effettuare dei lavori di ristrutturazione su una seconda casa al mare, sappi che i costi sono più cari anche del 30% rispetto a quelli di un casa in città perché è più difficile trovare mano d’opera qualificata e risulta più oneroso effettuare il trasporto del materiale.
Spesso poi le amministrazioni locali impongono specifici materiali per il restauro per non alterare l’equilibrio estetico del posto e quindi i prezzi lievitano enormemente.

Decisivo nell’acquisto di una seconda casa è certamente il fattore distanza dall’abitazione principale: la località dove intendi comprare casa dovrebbe essere facilmente raggiungibile e in breve tempo altrimenti rischi di passare troppe ore in viaggio.

Una delle richieste più frequenti è quella di una casa con vista mare ma è difficile trovarla: l’offerta è scarsa e spesso si offrono case che di vista, in realtà, ne hanno ben poca, ecco perché di solito le abitazioni con questo requisito arrivano a costare anche un 20% in più rispetto al prezzo medio delle case della stessa zona.

Il mercato immobiliare delle seconde case è più attivo in Liguria perché è la regione più prossima alle grandi aree industriali del nord ma è molto attiva anche la zona del Tirreno dove però è molto forte la concorrenza degli stranieri che tendono ad investire parecchio, soprattutto in Toscana. Nella zona dell’Adriatico c’è una discreta offerta di residenze, anche di recente costruzione, situate per lo più in piccole palazzine fronte-mare e con quotazioni più basse rispetto a Liguria e Tirreno.

Foto © icodade - Fotolia.com

Camera con vista?

Se intorno alla seconda casa che desideri acquistare c’è un’area verde ti conviene chiedere al Comune se è un’area edificabile: corri il rischio di scegliere una casa proprio per la bellezza del panorama circostante e dopo pochi anni ritrovarti magari un condominio che ti rovina la visuale.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI