Come comportarsi in caso di mancato rispetto del compromesso

Guida Guida

Come comportarsi nel caso una delle due controparti si rifiuti di sottoscrivere il rogito dopo la stipulazione del compromesso di compravendita di un immobile.

Può capitare che una volta sottoscritto il compromesso di compravendita di una casa una delle due parti decida di non rispettare il patto e si tiri indietro: in tal caso l’altra parte, sia che si tratti del compratore che del venditore, può procedere per tutelare i propri interessi.

Se sei parte lesa puoi pertanto rivolgerti ad un giudice e chiedere che l’accordo di compromesso venga rispettato arrivando dunque alla stipula del rogito notarile, oppure puoi chiedere un risarcimento danni.

Nel caso si sia superata la data fissata nel compromesso per stipulare il rogito, senza che la controparte si sia fatta viva, dovresti inviare una lettera raccomandata con avviso di ricevimento in cui inviti l’altra parte a presentarsi nuovamente per sottoscrivere il rogito.

Nella diffida ad adempiere il rogito è bene concedere un intervallo di tempo di almeno 15 giorni: in mancanza di risposta affermativa non ti rimane che agire in sede giudiziale per ottenere una condanna.

Normalmente è il compratore ad avere interesse ad agire per ottenere il trasferimento di proprietà perché per il venditore è molto più facile trattenere la caparra e cercare un altro acquirente.

Se nonostante la lettera di diffida la controparte si rifiuta di stipulare il rogito dovrai valutare il da farsi al fine di tutelare i tuoi interessi.

Puoi decidere di rinunciare alla casa e in tal caso dovrai inviare un lettera in cui spieghi che intendi recedere dal contratto e in cui chiedi che ti venga restituito il doppio della caparra confirmatoria che hai versato al momento del compromesso.

Se invece vuoi a tutti i costi ottenere la proprietà della casa devi intraprendere una causa finché il Tribunale non dichiarerà effettivo il trasferimento di proprietà dell’immobile e il blocco di vendita a terzi.

foto © Alexander Raths - Fotolia.com 

Caparra restituita o risarcimento?

Se chiedi la restituzione del doppio della caparra confirmatoria non puoi chiedere un ulteriore risarcimento del danno.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI