Come coltivare un geranio

Guida Guida

Un bel geranio può arricchire a rendere più colorato il tuo giardino, ecco come curarlo.

Un fiore che possiamo definire realmente "per tutte le stagioni" è il geranio (imperiale), uno dei più diffusi ornamenti da giardino da nord a sud. Come coltivare una geranio al meglio però? Quando bagnarlo e quanta luce offrirgli? Ecco alcuni consigli.

Questa è una pianta da esterno, coltivabile sia in vaso che in aiuola, che può sopportare un'ampia fascia di temperature, essendo fondamentalmente resistente, anche se dal troppo freddo va protetta. 

È importante ricordarsi, in marzo/aprile, al momento quindi della rifioritura dopo l'inverno, di spuntare i rami e rinnovare almeno parte del terriccio.

I gerani, come detto, sopportano molte temperature, ma il clima più adatto è quello mediterraneo. Non deve essere troppo umido e mai sotto gli 0 gradi.

Il sole è molto importante: necessita di una buona dose di luce, anche a sole pieno nelle zone più ventilate.
 

È necessario rimuovere le foglie secche o lesionate, in modo che la fioritura sia sana ed abbondante.

Annaffiatura e concimazione seguono le stagioni: maggiore intensità durante i mesi più caldi, gradualmente sempre meno quando le temperature si abbassano.

Per invasare le piante (o rinvasare, meglio se nel mese di maggio), realizzate due strati: uno di terra da giardino ed uno di terriccio di foglie e concime. Da evitare sono i ristagni, quindi il drenaggio del terreno è molto importante.

Fate attenzione ai parassiti funginei ed agli acari, fatto questo, godetevi il vostro bel fiore!

Controllate

Per avere una bella pianta, controllate che la distanza tra due foglie non sia troppa.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI