Come coltivare il rosmarino

Guida Guida

Ecco una pianta facile da coltivare ed utile in cucina, il rosparino.  

Ecco una guida dedicata a chi vuole coltivare qualcosa che può tornare utile in cucina: come coltivare il rosmarino? E' molto semplice e darà grandi soddisfazioni, potrete usarlo come aromatizzante in tanti piatti, dagli arrosti fino al ragù. Ecco come fare.

Ottimo, come detto, per la cucina, può essere anche un elemento ornamentale, essendo perfetto per un siepe rigogliosa e profumata. E' noto che il rosmarino di moltiplica per talea: scegli una pianta già grossa e sviluppata, taglia un paio di ramettini (al massimo 13/15 centimetri), meglio se alla base, interrali in un vaso per circa metà o poco meno della loro lunghezza tra marzo e aprile. La pianta si svilupperà molto velocemente.

Mettila inizialmente in un terreno sabbioso ed al riparo dal sole diretto, ad agosto o settembre, poi, sposta la pianta a dimora.

E' importante bagnare spesso il terriccio e, nonappena noterai lo sviluppo delle radici, è ora di trapiantarlo.

Mettila ora in una posizione soleggiata ma non intaccata dal vento e bagnala regolarmente ogni 3 0 4 giorni (anche in base alle temperature).

Ogni due anni, sposta la pianta se la tieni in vaso, aggiungendo sabbia e qualche pietra sul fondo, in modo che il drenaggio sia eccellente. E' utile aggiungere un pò di concime all'acqua d'irrigazione, ma solo durante lo sviluppo primaverile.

Buon lavoro!

No al ristagno

Attenzione ai ristagni d'acqua, sono molto pericolosi.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI