Come potare un melo al meglio

Guida Guida

Hai un melo e devi potarlo? Ecco come fare  

Il melo è una pianta molto bella che offre uno dei frutti più amati e diffusi (le mele ovviamente), ma necessita di determinate cure molto attente, soprattutto dal punto di vista della potatura. In questa guida vediamo come potare un melo al meglio, per un giardino ancora più bello.

E' importantissimo che liberiate a dovere tutti cespugli che attorniano il melo: questo arbusto deve avere uno spazio sufficiente per crescere e svilupparsi al meglio, quindi evitate di soffocarlo.

Allo stesso tempo, queste piante intorno possono fare ombra al melo, che invece preferisce il sole diretto, importante per la crescita dei frutti.

Potate l'albero ad inizio primavera, appena prima che inizi a fiorire. Per gli esemplari più vecchi, che tendono a sviluppare rami intrecciati con gli altri, iniziate dal centro della pianta, seguendo uno schema che va dall'interno all'esterno e dall'alto verso il basso. In questo modo, penetrerà maggiormente la luce ed il circolo d'aria.

Per primi, eliminate tutti i rami morti o malati, poi quelli più storti o intricati: devono rimanere quelli più dritti e che puntano verso l'alto, così lo sviluppo anche di quelli sotto (verso l'esterno) sarà migliore.

E' un lavoro che va fatto almeno per tre primavere di fila, eliminando ogni volta 1/3 della crescita in più. Non abbiate fretta e buon lavoro!

 photo credit: Gemella (uhm) via photo pin cc

Grosse forbici

Usate cesoie grandi ed affilate, meglio pochi tagli ma netti per non rovinare la pianta. Ovviamente, fate attenzione.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI