Come coltivare il farro al meglio

Guida Guida

Alcuni consigli per voi sulla coltivazione del farro  

E' passata la stagione estiva, ma non per questo dobbiamo smettere di preparare freschi piatti (dedichiamoci soprattutto alle zuppe!) a base di farro, gustoso e nutriente cereale della famiglia del frumento. In questa guida vediamo come coltivare il farro al meglio, e poi tutti a tavola!

La semina del farro va fatta in autunno, quindi siete ancora in tempo perfetto per adoperarvi a dovere.

Il terreno di coltivazione deve avere solo una base di azoto se particolarmente povero, in linea di massima, la crescita è abbondante anche senza grande nutrimento. Per questo è un cereale molto semplice da coltivare anche se necessita di un tempo abbastanza lungo per lo sviluppo.

Le basse temperature non spaventano il farro, che una volta raccolto e lavorato può essere utilizzato per tantissimi alimenti.

La raccolta di questa graminacea va effettuata durante i mesi estivi, meglio se tra luglio ed agosto.

Buon lavoro!
 

photo credit: alexbartok via photopin cc

Bio

Se possibile, coltivate il farro biologico.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI