Come coltivare la pianta di aloe vera

Guida Guida

Pianta grassa dalle grandi proprietà benefiche, l'aloe vera è coltivabile anche in modo autonomo e a casa propria: ecco come coltivarla!

L'aloe vera, pianta grassa famosa per le sue proprietà benefiche (principalmente antinfiammatorie e per il rinnovamente cellulare dei tessuti cutanei), la troviamo in molti prodotti per il corpo o curativi. In questa guida vediamo come coltivare la pianta di aloe vera, ricordando che un terreno calcareo ed un clima secco sono ideali per il suo sviluppo.

Con ampie foglie spinose a ciuffo di circa 50 centimetri (con, talvolta, fiori rossi e gialli che nascono dall'interno) ed un'altezza che può arrivare fino 90-100 centimetri, questa pianta ha un tessuto acquifero interno, che la rende spessa e che rappresenta la sostanza gelatinosa utile per il nostro corpo.

Questa pianta è coltivabile in giardino senza grandi problemi (come tutte le piante grasse), è importante, però, che il clima sia secco e a la temperatura alta, il terreno leggermente acido e che il travaso venga fatto al massimo una volta l'anno.

Ricordate di non bagnare mai le foglie e limitate ad inumidire il terreno quando è veramente molto secco: sarà sufficiente l'uso di uno spruzzino per renderlo umido, sono da evitare totalmente ristagni e accumulo di acqua.

La luce del sole è molto importante, al contrario, le piogge possono essere molto pericolose, per questo tenetela protetta sotto una tettoia o in casa nei giorni di pioggia.

La concimazione, leggera, va fatta in primavera: la crescita sarà migliore e la vostra pianta grassa sarà ancora più bella.

Buon lavoro!









© dpreezg - Fotolia.com

Pianta curativa

Informati dettagliatamente sulle capacità curative della pianta, potrai ottenerne nuovi utilizzi.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI