SOS disordine: come creare spazio (e ordine) con il decluttering

Guida Guida

Fare decluttering significa far spazio in casa e fare in modo che ogni angolo del nostro appartamento sia organizzato e funzionale. Ecco come fare.

Quante volte vi è capitato di cercare un oggetto o un documento importante senza poi riuscire a trovarlo? Quante volte avete pensato alle vostre case come a un accumulo di oggetti e vestiti che, in realtà, non usate più?

E' arrivato il momento di rendere funzionale lo spazio in casa per vivere meglio i momenti passati tra le mura domestiche

Rendere lo spazio funzionale non significa solo fare ordine, ma anche eliminare tutto ciò che è superfluo e trovare la giusta collocazione a tutto quello che ci serve per vivere pienamente la nostra casa.

Ma come procedere? Semplice, con il decluttering! Il decluttering è una nuova tecnica che promette di rendere più ordinate e funzionali le nostre case. Termine inglese che, letteralmente, significa "fare spazio, eliminare gli ingombri", il decluttering libera la casa (e la mente) dagli ingombri, facendoci riscoprire il piacere di vivere serenamente tra le mura domestiche.

Essendo una tecnica vera e propria, il decluttering segue regole precise che, una volta apprese, possono essere applicate a tutta la casa, ad alcune stanze o, addirittura, solo al guardaroba

Fare decluttering: le domande da porsi prima di iniziare

Poiché il decluttering è una vera e propria tecnica, è opportuno conoscerne i dettami e le regole prima di cominciare a sgombrare il superfluo da casa. Per esempio, come possiamo capire se un oggetto che abbiamo in casa è realmente inutile?

Poniamoci alcune domande

  • Abbiamo mai usato l'oggetto che abbiamo di fronte?
  • E se l'abbiamo utilizzato, funziona ancora nel momento in cui lo stiamo valutando?
  • L'oggetto in questione serve a qualcosa?
  • Se l'oggetto, accidentalmente, si rompesse, ne compreremmo uno identico o simile?

Se abbiamo risposto in modo negativo ad almeno la metà di queste domande ci troviamo di fronte ad un oggetto che, quasi sicuramente, va eliminato dalla nostra casa.

Fare delcuttering: l'importanza di prendersi il giusto tempo
Quando si decide di fare decluttering bisogna partire dal presupposto che si tratta di un'attività che, con buona probabilità, impiegherà del tempo. Non si fa decluttering in un giorno solo e, conseguentemente, è opportuno stilare una tabella di marcia puntuale sulle attività da svolgere.
Se fatto poco alla volta, il decluttering non peserà sugli impegni quotidiani e, quasi senza accorgercene, la nostra casa si trasformerà giorno dopo giorno. Potete, per esempio, pensare di "sgomberare" una stanza in un giorno, due giorni o addirittura in una settimana, soprattutto così da conciliare l'impegno del decluttering con la routine giornaliera.
Se, per esempio, cominciate dalla camera da letto, potete darvi una settimana di tempo per eliminare tutto ciò che non vi serve: cominciate dal guardaroba e eliminate tutti i capi che non sono più di moda, che non vi entrano più, che sono rotti o difettati o che, semplicemente, non vi piacciono più. Solamente con questa semplice operazione comincerete a rendervi conto di quanti oggetti e vestiti giacciono inutilizzati da anni nei vostri armadi!

Fare decluttering: il metodo delle quattro scatole
Eppure, ad un certo punto, potreste ritrovarvi di fronte a un bivio: non riuscirete a decidere se un oggetto sia da buttare o da tenere. Ecco che in vostro soccorso arriva il metodo delle quatteo scatole. Procuratevi quattro scatole e date a ognuna di queste scatole un ruolo preciso: oggetti da conservare, oggetti da buttare, oggetti da regalare o vendere o oggetti da destinare alla raccolta differenziata.
Ora che abbiamo predisposto le scatole, suddividete tutti gli oggetti della stanza che volete "sgombrare" in una delle quattro scatole: a questo punto avrete ben chiaro cosa buttare cosa, invece, conservare.

Il decluttering è finito: cosa fare degli oggetti di cui dobbiamo liberarci?

A guardare la quantità degli oggetti di cui dobbiamo sbarazzarci sorge spontanea una domanda? Non è forse uno spreco buttarli tutti? Ebbene, non è necessario destinarli per forza al cestino della spazzatura! In effetti fare decluttering non significa affatto creare rifiuti ma liberarci di quello che a noi non serve. Ad altre persone, però, questi oggetti potrebbero servire! Quindi, prima di buttare tutto ciò che reputate inutile, fate una lista di questi oggetti e passatela ad amici e parenti: probabilmente alcuni di loro accetteranno di buon grado uno di questi oggetti. In alternativa, potrebbe essere una buona idea destinare tutto ciò che non vi serve ad un ente benefico.

Avete finito di fare decluttering? Siamo sicuri che, a questo punto, non vi sentirete più "oppresse" dalla vostra stessa casa!

Foto © DDRockstar - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI