Come smacchiare una poltrona

Guida Guida

Basta un attimo di disattenzione o un movimento sbadato e il bicchiere di latte che stavi bevendo si rovescia proprio sulla tua poltrona preferita! Ecco come rimediare.

Basta un attimo di disattenzione o un movimento sbadato e il bicchiere di latte che stavi bevendo si rovescia proprio sulla tua poltrona preferita! Chissà quante volte ti sarà capitato di macchiare inavvertitamente divani e poltrone del tuo salotto: in effetti, divani e poltrone sono gli elementi d’arredo che più tendono a sporcarsi e rovinarsi ma rimediare è possibile seguendo facili suggerimenti.

Di solito una poltrona rivestita in stoffa è più facilmente smacchiabile rispetto ad una rivestita in pelle sintetica, cuoio o camoscio.

Se hai macchiato un divano in pelle, con del vino o una bevanda alcolica pulisci la macchia con della carta assorbente e poi passa una spugna imbevuta di acqua tiepida e sapone; nel caso un cui il divano sia rivestito di stoffa, invece di acqua e sapone, passa un panno imbevuto di aceto bianco e alcool.

Se hai sporcato una poltrona di stoffa con un succo di frutta o della verdura, tampona la macchia con aceto bianco diluito in acqua calda, se invece della frutta ha macchiato un rivestimento in pelle passa una spugna di acqua tiepida e sapone.

In caso di schizzi di inchiostro su rivestimenti in pelle tampona con del latte, se il tessuto è resistente puoi strofinare un panno imbevuto di acqua e ammoniaca, se il tessuto è delicato cospargi della saponaria e dopo qualche minuto usa una spazzola per rimuoverla; se la macchia di biro è su stoffa scamosciata sfrega con delicatezza una limetta per unghie.

Chiazze di unto su stoffa vanno prima assorbite con della carta, poi cosparse di talco e infine spazzolate, se la macchia è particolarmente resistente puoi provare a tamponare con della trielina. Se le chiazze di unto sono invece su tessuto in pelle puoi provare a strofinare con una soluzione di acqua, sapone e poca ammoniaca.

Se ti è capitato di sporcare la poltrona con del profumo, della colla, della vernice o altre sostanze chimiche dopo aver passato della carta assorbente, puoi strofinare la chiazza con acqua e ammoniaca oppure acqua e aceto.

Contro macchie di ruggine puoi usare acetone, alcool o trielina su tutti i tessuti, pelle compresa, non passare però queste sostanze su fibre acetate o farai un bel danno.

 

nella foto Up 5 Armchair  from B&B Italia, by Gaetano Pesce 

Le macchie di caffè o cioccolato possono essere trattate strofinando energicamente del tuorlo d’uovo sbattuto e poi risciacquate abbondantemente, ma se il caffè non vuole proprio andarsene, prova ad usare una soluzione di aceto bianco e acqua.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI