Come pulire e trattare le teiere

Guida Guida

Lo sai che una zolletta di zucchero elimina l’odore di chiuso dalla tua teiera? Scopri dei trucchi per mantenere pulite e intatte teiere e zuccheriere.

Sicuramente ti sarà capitato di non usare per un po’ di tempo la teiera e di accorgerti, solo al momento del riutilizzo, di un fastidioso odore di umido e di chiuso che si è formato al suo interno: niente paura, puoi togliere il cattivo odore con un piccolo accorgimento così il tuo non saprà di muffa! Ti basterà inserire una zolletta di zucchero nella teiera almeno due ore prima del suo utilizzo oppure farlo ogni volta che riponi la teiera nella credenza in previsione del riutilizzo successivo.

In questo modo lo zucchero assorbirà il cattivo odore e potrai gustare al meglio le proprietà aromatiche dei tuoi infusi.

Per eliminare le tracce brunastre del tè che rimangono all’interno della teiera e delle tazze puoi invece usare un modo semplice e del tutto naturale ricorrendo cioè all’acqua di cottura delle patate.
Disponi la teiera e le tazze macchiate in un catino e versaci sopra l’acqua di cottura delle patate ancora calda: lascia agire il tutto per qualche ora, meglio ancora se per una notte intera e poi la mattina seguente risciacqua con acqua pulita, vedrai che le macchie di sedimento saranno scomparse.
Solitamente, per pulire le teiere, basta usare dell’acqua calda con sale grosso o limone oppure è sufficiente immergerle in acqua bollente con un cucchiaio di bicarbonato, quindi lasciarle riposare tre ore e poi risciacquarle con acqua fredda.
Se devi invece pulire una teiera in argento puoi usare una soluzione composta da borace, sodio e acqua calda: questa miscela va distribuita su tutta la superficie interna ed esterna delle teiera con una spazzola morbida, poi va fatta agire per almeno un paio d’ore e quindi va lavata via. Con questo rimedio oltre a sciogliere i grassi ammorbidendo lo sporco potrai impedire lo sviluppo di muffe e batteri.

Per impedire poi che coperchi di zuccheriere, teiere e zuppiere possano rompersi cadendo puoi adottare questo stratagemma: fai passare uno spago o un nastro tra manici, beccucci e coperchi facendo più giri e legando tra loro i vari pezzi. In questo modo sarai certa che ad ogni minimo spostamento, anche se i coperchi dovessero scivolare, non si romperanno essendo legati ai manici.

Foto © lily - Fotolia.com

Teiera vs detersivo

Evita sempre di pulire le teiere con il detersivo perché eventuali sedimenti di detergente, rimasti a seguito di un risciacquo troppo approssimativo, potrebbero alterare il gusto del tè.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI