Come riparare un tagliere di legno

Guida Guida

Utili consigli per mantenere sempre in buono stato e igienizzato il tuo tagliere di legno. 

Con il tempo i taglieri di legno tendono ad usurarsi e rovinarsi oltre al fatto che l’olio naturale che ne riveste la superficie, a seguito dei continui lavaggi, tende a scomparire: è pertanto necessario effettuare una manutenzione periodica, almeno una volta l’anno, in modo da mantenere in buono stato il tuo tagliere.

Per prima cosa occorre grattare la superficie del tagliere con una paglietta e dell’acqua calda in modo da togliere ogni residuo quindi, dopo averlo appoggiato su un tavolo ben saldo, bisogna levigare i due lati del tagliere seguendo l’andamento delle venature e usando una carta abrasiva a grana grossa.
Prosegui l'operazione finché non avrai eliminato tutti i graffi: probabilmente ci vorranno più fogli di carta abrasiva, in alternativa, per fare più in fretta puoi usare una levigatrice elettrica. Una volta terminata questa fase, passa ad utilizzare una carta abrasiva a grana più fine per far scomparire i graffi lasciati dalla carta precedente e per ottenere una superficie più liscia: togli la polvere quando passi da un foglio ad un altro così ti renderai conto dei progressi.

Per ottenere una superficie liscia che duri nel tempo, dovrai carteggiare ancora un’ultima volta dopo aver “alzato il pelo” del legno, cioè dopo aver spolverato il piano del tagliere e averlo passato con una spugna umida: l’acqua, venendo assorbita dal legno, determinerà la dilatazione della venature che provocheranno il rialzamento di minuscole fibre.

Con una carta abrasiva fine non ti resterà che eliminare queste ultime fibre sollevate dall’acqua e vedrai che otterrai una superficie perfettamente e definitivamente liscia.

A questo punto occorrerà oliare il tagliere con dell’olio d’oliva: evita di usare oli o prodotti sintetici perché verrebbero a contatto con i cibi inquinandoli, è molto meglio usare olio naturale. Versa un leggero strato d’olio in centro e spandilo delicatamente con uno straccio: una volta che sarà assorbito aggiungine ancora, distribuendolo bene, finché la superficie non luccicherà.
Passa quindi all’altro lato e, dopo aver fatto penetrare l’olio in profondità per circa un'ora, ripeti l’operazione ancora due o tre volte. Quando anche l’ultimo strato d’olio sarò completamente assorbito passa uno straccio nuovo e asciutto per eliminare i residui di unto e vedrai che il tuo tagliere sembrerà come nuovo.
 

photo ccc via photopin.com

Evita le alte temperature

Se vuoi mantenere in ottimo stato, per molto tempo, il tuo tagliere di legno cerca di non lasciarlo mai in ammollo e non lavarlo mai in lavastoviglie

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI