Come riparare un foglio strappato: alcuni suggerimenti dal Salone del Libro di Torino

Guida Guida

Se le pagine di un libro sono strappate non preoccuparti, puoi ripararle seguendo alcuni semplici consigli  

Se hai intenzione di fare un salto al Salone Internazionale del libro di Torino ti capiterà di acquistare sicuramente qualche nuovo volume ma non dimenticarti di quelli che hai a casa: anche i libri, come qualsiasi altro oggetto presente nella tua abitazione, hanno bisogno di essere conservati al meglio per durare a lungo. Ti sarà capitato di avere un libro con alcune pagine strappate: non preoccuparti, puoi ripararle seguendo alcuni semplici consigli.

Lo strappo di un foglio può essere di due tipi: di costa, cioè dove il foglio è attaccato al libro, oppure di taglio, cioè sulla facciata stessa del foglio

In caso di strappo di costa, copri la pagina staccata con un foglio di carta oleata lasciando scoperti solo un paio di mm verso la costa e cospargi questo bordo di colla vinilica con un pennellino. Allinea i tre lati esterni della pagina al resto del libro e premi il bordo cosparso di colla contro la pagina successiva. Aiutandoti con un tagliacarte premi bene il bordo della pagina in modo da entrare nella piega della costa.

In caso di strappo di taglio adagia la pagina su un foglio di carta oleata e nel contempo prepara delle striscioline di carta velina della larghezza di 1 cm e lunghezza di 3 cm. Spennella le striscioline con colla vinilica, applicale una vicino all’altra in modo da coprire lo strappo e poi appoggiaci sopra un altro foglio di carta oleata. Infine, chiudi il libro e mettici sopra un peso: dopo qualche ora togli i fogli di carta oleata e rinforza la riparazione applicando una striscia di carta velina all’esterno dello strappo.

Foto © Pakhnyushchyy - Fotolia.com

Se lo strappo non consiste in un taglio netto ma appare più come una slabbratura progressiva cerca di spalmare la colla sulle due sbrecciature opposte in modo da farle combaciare il più possibile:  aiutati anche con un tagliacarte, possibilmente d’avorio, per non danneggiare ulteriormente la carta.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI