Come tinteggiare una parete con il rullo

Guida Guida

Tinteggiare una parete o una stanza è impegnativo e devi saper usare gli attrezzi del mestiere. Scopri come tinteggiare con il rullo!

Quando devi tinteggiare una parete o una stanza, nell’indecisione della scelta tra l’uso del pennello o del rullo, tieni presente che di solito si utilizza il primo per ottenere una finitura liscia, mentre il secondo si usa per realizzare un leggero effetto di “bucciatura”.

L’impiego del rullo rappresenta anche il metodo di tinteggiatura più veloce e pratico.

Quando scegli un rullo evita di prenderlo troppo largo perché più è grande e più farai fatica a spingerlo e manovrarlo: di solito, per un bricoleur con poca esperienza, la larghezza consigliata è tra i 180 e i 230 mm.

I manicotti a pelo raso sono indicati su intonaco liscio, quelli a pelo lungo su intonaco a grana e superfici che presentano rivestimenti a rilievo. In vendita sono disponibili anche manicotti che permettono di realizzare particolari effetti decorativi.

Ti servirà anche una prolunga adattabile per il rullo se devi raggiungere i punti più alti delle pareti e i soffitti e un pennello piccolo per tinteggiare gli angoli o zone difficili come quelle intorno agli interruttori, alle prese di corrente e agli altri ostacoli. Potrebbe esserti utile proteggere, da eventuali schizzi di vernice, la testa con un cappello nel momento in cui andrai a tinteggiare il soffitto.

Dopo aver scelto le tinte e il tipo di vernice, dopo aver preparato i muri e protetto tutte le superfici versa la pittura nella vaschetta per rullo ad una profondità di circa un paio di cm, immergi il rullo e fallo scorrere un po’ di volte sulla griglia inclinata in modo da impregnare completamente il pelo del rullo.

Non caricare eccessivamente il rullo di vernice e non spingerlo troppo energicamente: esegui movimenti uniformi e costanti senza esagerare con la velocità.

Inizia a tinteggiare la parete partendo da un angolo: fai scorrere il rullo dall’alto verso il basso, sovrapponendo ogni passata alla precedente e coprendo una zona di 1 mq alla volta. Senza immergere di nuovo il rullo nella vernice, ripassa la pittura appena stesa facendolo scorrere in modo perpendicolare rispetto alla direzione usata in precedenza: così facendo il colore si distribuisce in maniera uniforme arrivando a coprire eventuali zone scoperte soprattutto in caso di superfici a grana irregolare.

Per pulire il rullo, se è possibile, sfila il manicotto e lavalo con acqua calda e sapone; se hai usato un colore a olio passa dell’acquaragia. Strizza il manicotto per far uscire l’acqua in eccesso e avvolgilo in un foglio di carta per proteggerlo.

Foto © Warren Goldswain - Fotolia.com

Prima di versare la vernice fodera la vaschetta con un foglio di alluminio in modo da facilitare e velocizzare la pulitura finale.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI