Come isolare un sottotetto non abitabile

Guida Guida

Se il sottotetto di casa tua non è ben isolato rischi di disperdere gran parte del calore prodotto dall'impianto di riscaldamento.

Una casa non isolata disperde calore non solo attraverso gli spifferi di finestre e porte ma anche dal tetto, oltre che dalle pareti e dal pavimento: circa il 25% del calore viene disperso da un sottotetto non abitabile, quindi devi opportunamente isolarlo se non vuoi sprecare inutilmente energia e soldi.

La perdita di calore può essere ridotta fin dell’8% se isoli il sottotetto con un buon materiale, inoltre avrai anche il vantaggio di proteggere dalle gelate improvvise le tubature che passano da quelle parti.

Prima di iniziare il lavoro di isolamento di un sottotetto controlla che non ci siano travi danneggiate da tarli e umidità: risolvi gli eventuali problemi e poi passa l’aspirapolvere per pulire bene la zona da trattare.

Il materiale più comunemente usato è la lana minerale ma esistono anche altri tipi di isolante con uno coefficiente termico di isolamento adatto alla composizione e allo spessore: in ogni regione esistono norme specifiche a riguardo, per cui informati bene prima di acquistare il materiale necessario.

Devi decidere se isolare il pavimento del sottotetto, in modo da impedire la propagazione del calore nella parte disabitata della casa, oppure la copertura del tetto e permettere quindi la propagazione del calore anche nei locali del sottotetto.

Nel primo caso esistono due tecniche di posa adatte all’isolamento del pavimento del sottotetto, una consiste nella posa della lana minerale sulle travi di carpenteria, l’altra invece nella posa della vermiculite.

Quando srotoli la lana minerale indossa guanti, mascherina, occhiali di protezione e indumenti a maniche lunghe.

Ricorda di posare il materiale isolante in modo da permettere un minimo di ventilazione ed evitare la condensa: devi lasciare un vuoto d’aria tra isolante e copertura per evitare che la carpenteria marcisca.

Per ottenere un isolamento soddisfacente, può darsi che ti converrà sovrapporre perpendicolarmente un secondo strato di lana minerale rispetto al primo. L’altra tecnica per isolare il pavimento, come già anticipato, consiste nel posare la vermiculite, un materiale di riempimento particolarmente adatto ai luoghi di difficile accesso. La vermiculite va versata e livellata con un rastrello negli spazi tra le soglie di legno, in seguito va cosparsa con gesso e nebulizzata con acqua per impedire la volatilizzazione di particelle.

Se intendi invece rivestire la copertura del tetto dovrai disporre e pinzare le strisce d’isolante stando molto attento all’orditura regolare o irregolare delle travi: usa una lana minerale rivestita in alluminio o carta kraft dello spessore di 70 mm.

photo Sottotetto via photopin.com

Resistenza termica

Non pressare mai la lana minerale perché così facendo diminuiresti la sua resistenza termica. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI