Come realizzare un giardino pensile sul terrazzo della mansarda

Guida Guida

Il giardino pensile è un'ottima idea per tutti coloro che desiderano un angolo verde sul terrazzo della mansarda: ecco come fare. 

Se abiti in una mansarda e hai a disposizione una terrazzino o un’altana, puoi creare un giardino pensile per rendere più accogliente ed eco-friendly il sottotetto.

Per prima cosa devi valutare attentamente se la struttura dell’edificio lo consente perché il carico rappresentato da vasi, terra, piante e strato drenante non è da sottovalutare: il loro peso, se troppo gravoso, può determinare una pericolosa spinta dei muri perimetrali con conseguente rischio di cedimenti.

Molto pericolose sono poi anche le radici di alcuni tipi di piante, come il glicine, che hanno una capacità di penetrazione davvero impressionante: possono arrivare a spaccare materiali in apparenza resistenti aumentando così la probabilità d’infiltrazioni d’acqua nel piano sottostante. Presta pertanto la massima attenzione alla qualità del materiale di impermeabilizzazione che dovrà essere resistente sia a pressioni di natura meccanica sia a sollecitazioni di tipo biochimico provocate dalle piante.

Per proteggere la soletta impermeabilizzata dall’azione devastante delle radici bisogna interporre uno strato filtrante o un betoncino così da evitare intasamenti nel drenaggio e conservare l’umidità del terreno. Invece per lo scarico dell’acqua piovana in eccesso si dovranno predisporre degli speciali bocchettoni di piombo o rame inseriti a loro volta in pozzetti da ispezione.

Una volta risolti questi problemi non ti resta che dedicarti alla scelta delle specie vegetali da impiantare e del terriccio da sistemare.

Il terriccio dipende dal tipo di piante che intendi mettere a dimora, esistono comunque appositi terricci specifici per giardini pensili e caratterizzati da un peso contenuto, ricchi di sostanze organiche e minerali e con grande capacità di accumulo idrico.

Se intendi piantare erbacee perenni, bulbi, erbe aromatiche o un semplice tappeto erboso ti basterà uno strato di terriccio dello spessore di 10-15 cm; per arbusti e piccoli alberelli invece dovrai aumentare lo strato a 30 cm mentre per piante fino a 10 metri lo spessore sale anche a oltre mezzo metro.

Non sottovalutare comunque la bellezza estetica e la praticità dei vasi: sono importanti elementi di arredo per il tuo terrazzo ed eliminano del tutto le problematiche legate al drenaggio e alle infiltrazioni tipiche dei giardini pensili. 

Foto © cronopio - Fotolia.com

Irrigare il giardino pensile

Irriga il giardino pensile di frequente ma in maniera parsimoniosa così eviterai di gravare troppo sulla soletta di impermeabilizzazione. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI