Come tutelarsi contro le truffe dei finti poliziotti o tecnici

Guida Guida

Una delle truffe più subdole è quella dei falsi poliziotti: chi mai infatti si rifiuterebbe di collaborare con i rappresentati della Legge?

I truffatori già da tempo hanno messo in atto un inganno che ha colpito purtroppo molte persone: spacciandosi per esponenti delle Forze dell’Ordine oppure per funzionari Enel o Inps, con la scusa di effettuare dei controlli, derubano il malcapitato di turno.

Questo genere di raggiro è difficile da sventare proprio perché le persone tendono a fidarsi dei tutori dell’ordine e della sicurezza: ad essere prese di mira sono soprattutto le persone anziane che aprono fiduciose la porta di casa ai finti poliziotti o ai falsi funzionari.

Di solito le scuse addotte per “agganciare” la vittima prescelta riguardano controlli di varia natura relativi alla sicurezza della casa come ad esempio una potenziale perdita di gas su segnalazione anonima.

Ultimamente anche gli extracomunitari sono diventate le vittime prescelte di finti agenti di polizia che con la scusa di effettuare una perquisizione li derubano di portafogli e cellulari

I finti poliziotti possono anche contattare le loto vittime telefonicamente per pubblicizzare abbonamenti fasulli alla rivista ufficiale della Polizia di Stato: in questo caso la conversazione va subito conclusa perché la vera polizia non telefona a casa né fa pubblicità porta a porta per chiedere denaro in cambio di abbonamenti.

La truffa dei finti poliziotti, un po’ come tutte le truffe, presenta delle varianti per cui bisogna stare attenti anche ai finti funzionari dell’Enel che con il pretesto di controllare il contatore di gas e luce o di vedere se siete in regola con le bollette riescono a penetrare in casa e a derubarvi senza che ve ne accorgiate.

Tieni presente che gli enti che erogano servizi di luce e gas espongono degli avvisi nel palazzo dove vivi o inseriscono nella cassetta delle lettere l’avviso indicante ora e giorno in cui verranno eseguiti i controlli e comunque sappi che nessuno dei loro tecnici è autorizzato a ritirare denaro.

L'unico modo per cercare di non cadere nella trappola quando ci si trova in una delle precedenti situazioni è quella di accertarsi dell’identità della persona che si ha davanti e nel dubbio contattare immediatamente le vere Forze dell’Ordine.

Foto © Firenight - Fotolia.com

Falsi funzionari Inps

La stessa tattica dei finti poliziotti è utilizzata da falsi funzionari Inps che con la scusa di dover effettuare dei controlli sulla posizione pensionistica o contributiva si presentano a casa vostra.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI