Alimentazione del gatto: quanto mangia un Micio?

Guida Guida

Scopri quali sono le giuste dosi di cibo umido e di cibo secco da somministrare, ogni giorno, al tuo gatto per evitare problemi di obesità o di dieta insufficiente.

Quanto deve mangiare un gatto per mantenersi in salute è una domanda che ci si pone spesso. Di solito si tende ad esagerare con le dosi finendo così per rendere sovrappeso il nostro amico a quattro zampe. Talvolta si rischia anche di scambiare le richieste di attenzione e di coccole del nostro micio per domande di cibo.

Come calcolare la giusta dose di pappa per un gatto adulto
In linea di massima si deve cercare di somministrare per ogni chilo di peso del gatto circa 40 grammi di cibo umido. Ciò significa che se un gatto pesa 5 kg dovremo dargli da mangiare 200 grammi di cibo umido ogni giorno. Se invece vogliamo somministrare cibo secco bisognerà dividere questa porzione per tre e quindi, in questo caso, ogni giorno dovremmo dare al nostro micio circa 70 grammi di crocchette. Il cibo secco, essendo disidratato, risulta più concentrato del cibo umido pertanto, per ottenere il medesimo fabbisogno nutrizionale quotidiano, occorrerà usarne di meno.

Personalizzare le dosi di cibo a seconda del gatto
Ogni gatto ha un suo stile di vita e un suo metabolismo che dipende anche dall’età e dalle condizioni fisiche: il calcolo delle dosi sopra indicate è un suggerimento che deve essere seguito con criterio. Bisognerà procedere con pazienza e molta attenzione per valutare se il nostro micio trae giovamento dalla quantità di cibo somministrata: se dimagrisce significa che la dose è insufficiente o il tipo di cibo è poco calorico. Viceversa, se mette su peso, bisognerà diminuire le dosi oppure optare per un cibo più dietetico. Un gatto che tende a ingrassare ha probabilmente un metabolismo più lento oppure fa poca attività fisica: in tal caso si può scegliere un alimento con meno grassi e carboidrati. Ovviamente è bene farsi consigliare da un veterinario onde evitare di sottoporre a stress alimentare e a problemi di salute il micio.

Quali marche scegliere per una buona alimentazione
Quando si decide di acquistare il cibo per il proprio gatto occorre valutare con attenzione le varie marche in commercio. Non sempre la pubblicità più accattivante è sinonimo di qualità del prodotto, quindi bisognerà considerare le informazioni riportate sulle confezioni concentrandosi sui quantitativi consigliati, gli alimenti contenuti e gli elementi nutritivi. La linea di cibo per gatti Applaws , ad esempio, fornisce alimenti in buste e lattine, naturali al 100%: vengono impiegati solo gli ingredienti riportati sulla confezione e nulla di più. Le materie prime impiegate - i petti di pollo come i filetti di pesce - sono di prima qualità, inoltre il pesce è pescato con metodi ecologici "dolphin friendly".

Credit@ tverkhovinets - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI